Tag: pollo

Pollo in porchetta, la ricetta umbra

Pollo in porchetta, la ricetta umbra

Come dare un twist al solito pollo? Per esempio con un gustoso ripieno di carne di maiale, come in questa ricetta

Il pollo in porchetta è una di quelle pietanze che, già solo a nominarlo, fa venire l’acquolina in bocca. E’ un modo alternativo per cucinare il pollo e portare a tavola un piatto ricco di sapore.

Il pollo in porchetta è un secondo tipico della tradizione culinaria umbra, fatta solitamente di pochi ma gustosi ingredienti. In questo caso si è scelto di abbinare al pollo, carne bianca leggera e delicata, la carne di maiale.

Come fare il pollo in porchetta, la ricetta tradizionale

Ingredienti

Per preparare questo ricco secondo piatto vi serviranno: 1 pollo intero disossato di circa 1,2 kg, i fegatini del pollo, 40 g di lardo, 40 g di pancetta fresca, 4-5 fette di prosciutto crudo, pepe nero, aglio, finocchio selvatico, sale.

Procedimento

La preparazione del pollo in porchetta inizia con il ripieno del pollo. Si tritano quindi i fegatini con l’aglio, il finocchietto fresco, il lardo, la pancetta fresca e si mescola il tutto in una recipiente. Si aggiunge quindi un pizzico di sale fino e una ricca macinata di pepe nero.

A questo punto si passa alla farcitura del pollo, precedentemente disossato. Si farcisce con il ripieno l’interno del pollo e si aggiungono dei ciuffi di finocchietto fresco, quindi si ricopre tutto con le fette di prosciutto crudo e la pancetta.

Se necessario il consiglio è quello di legare il pollo con dello spago da cucina ben stretto, per evitare che le fette di prosciutto e pancetta si sleghino dal pollo. Un filo di olio di oliva e poi in forno a 180° per circa 40 minuti. Gli ultimi 5 minuti di cottura il forno va alzato fino a 200°, per far rosolare bene la carne.

A cottura ultimata bisogna togliere lo spago e si lasciar raffreddare il piatto per qualche minuto prima di portarlo in tavola.

Scoprite nel tutorial altri consigli per gustare il pollo in porchetta

La ricetta del satay di pollo con salsa alle arachidi

La ricetta del satay di pollo con salsa alle arachidi

Se siete stanchi di mangiare il pollo sempre allo stesso modo, vi consigliamo di provare questa ricetta asiatica davvero deliziosa.
Si tratta degli spiedini di pollo satay, marinati, grigliati e poi serviti con una salsina alle arachidi golosissima.

Non il solito pollo

Il satay di pollo è una ricetta tipica della zona della Malesia e dell’Indonesia.
Si tratta di spiedini di pollo molto saporiti perché marinati per un paio di ore in una salsa a base di latte di cocco, limone e salsa di pesce.
La cottura è molto veloce perchè basta passarli per pochi minuti su una piastra calda, ma la cosa davvero interessante è la salsa d’accompagnamento. Se amate le arachidi ve ne innamorerete!
Questo piatto può essere servito con del semplice riso basmati cotto al vapore per diventare uno straordinario piatto unico che lascerà tutti senza parole.

La ricetta del pollo satay con salsa d’arachidi

Ingredienti

300 g petto di pollo

Per la salsa d’arachidi

150 g latte di cocco
2 cucchiai burro di arachidi
mezzo cucchiaio salsa di pesce
mezzo cucchiaino succo di limone
sale
pepe
mezzo cipollotto tritato

Per la marinatura
mezzo spicchio aglio tritato
zenzero fresco grattugiato
1 cucchiaio salsa di soya
1 cucchiaino peperoncino in polvere
coriandolo fresco (facoltativo)
1 cucchiaio succo di limone
1 cucchiaio olio di semi di girasole
1 cucchiaino zucchero di canna

Procedimento

Per la marinatura, mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate bene.
Tagliate poi il pollo a striscioline e aggiungetelo alla salsa.
Coprite e lasciate riposare in frigorifero per circa due ore.
Trascorso questo tempo realizzate degli spiedini con le striscione di pollo e poi cuoceteli su una piastra antiaderente molto calda.
Nel frattempo preparate la salsa alle arachidi.
Versate tutti gli ingredienti in un tegame, portate a bollore e fate cuocere a fuoco basso per 3 minuti.
Servite gli spiedini con la salsa a parte.

Gli ingredienti che potreste non trovare

Alcuni ingredienti potrebbero essere un po’ difficili da trovare.
Uno su tutti la salsa di pesce che fa parte del condimento alle arachidi.
Non facile da reperire, ma nemmeno impossibile.
Certamente la troverete online, ma è anche disponibile in molti supermercati, nel reparto etnico, in genere accanto alla salsa di soia e agli ingredienti per il sushi. Se non la trovate, omettetela.
Il coriandolo fresco può essere sostituito da quello secco, ma se non amate quel gusto molto particolare, non mettetelo.
Per quanto riguarda il burro di arachidi, non avrete nessuno problema a trovarlo, ma attenzione a scegliere quello senza zucchero.
Potete anche farlo in casa semplicemente frullando arachidi leggermente tostate, senza nemmeno aggiungere olio.
Otterrete una crema buonissima che potrete utilizzare in tanti modi, oltre che nella salsina del pollo.

» Insalata di pollo al limone

Misya.info

Innanzitutto pelate la cipolla, tagliatela a fettine sottili e fatela dorare in padella antiaderente con pochissimo olio, sale e pepe, quindi lasciatela raffreddare.

Nel frattempo lavate bene il limone, tagliatele a fette (di circa 1/2 cm), quindi sbollentate le fette per un paio di minuti , infine scolatele e ripassatele in padella con lo zuccherofino a farle leggermente caramellare.
Una volta pronte, lasciatele raffreddare su un foglio di carta forno, separate tra loro.

A parte, arrostite il pollo in una padella antiaderente ben calda (potete usare anche una bistecchiera), cuocendolo bene da entrambi i lati (i tempi varieranno in base allo spessore delle fette: se sono molto sottili basteranno un paio di minuti per lato), quindi tagliatelo a listarelle e lasciate raffreddare anche questo.

Quando tutti gli elementi saranno pronti, uniteli in una ciotola: pollo, limone, rucola e sedano ben lavati, olive denocciolate e cipolla.
Condite con sale, pepe e limone e mescolate.

L’insalata di pollo al limone è pronta, conservatela in frigo fino al momento di servirla.

Proudly powered by WordPress