Ricetta Barba di frate, acciughe e lamponi

Ricetta Barba di frate, acciughe e lamponi
  • 450 g barba di frate
  • 16 acciughe
  • 12 lamponi
  • mezza cipolla rossa
  • aceto di lampone
  • limone
  • senape
  • olio extravergine di oliva
  • sale grosso

Per la ricetta della barba di frate, acciughe e lamponi, private le acciughe della testa, apritele
a libro ed eliminate la lisca, lasciandole attaccate per la coda. Mettetele sotto sale grosso e lasciatele riposare per 50 minuti, poi sciacquatele bene per eliminare il sale. Mondate la cipolla, tagliatela a fettine e mettetela sotto sale grosso per 20 minuti. Sciacquatela, conditela con 2 cucchiai di olio e il succo di un limone e lasciatela riposare per un’ora circa.
Mondate bene la barba di frate, lessatela in acqua bollente salata per 1-2 minuti, poi tuffatela in acqua ghiacciata. Preparate una vinaigrette unendo 4 cucchiai di olio, 2 cucchiai di aceto di lampone e un cucchiaio di senape. Adagiate nei piatti la barba di frate e le acciughe, condite con la vinaigrette, completate con le cipolle e i lamponi, e portate in tavola.

» Spezzatino con patate e mele

Misya.info

Innanzitutto lavate e pelate mele e patate e tagliatele a pezzi.

Sbollentate mele e patate per 10 minuti in acqua salata, quindi scolatele e mettetele da parte.

Infarinate la carne, quindi tritate la cipolla e fatela dorare in una noce di burro insieme alla foglia di alloro.
Aggiungete anche la carne nella casseruola.

Fatela rosolare, quindi sfumate con il brandy.
Aggiungete mele e patate, coprite con il brodo e cuocete a fiamma medio-bassa per circa 20 minuti.
Quando il brodo si sarà ritirato, aggiustate di sale e pepe e mantecate con una noce di burro.

Lo spezzatino con patate e mele è pronto: impiattate e servitelo subito.

Il 24 marzo si celebra in tutta Europa il Gelato Day

Il 24 marzo si celebra in tutta Europa il Gelato Day

La bella stagione è sinonimo di gelato e allora ecco una giornata dedicata a questa golosità, con tante iniziative e gusti da assaggiare

La primavera è arrivata: le giornate si allungano, le temperature si alzano… e scatta il primo gelato della stagione! Una golosità che sa mettere d’accordo grandi e piccini, specie se è artigianale, buono e salutare: un prodotto simbolo della tradizione italiana, l’unico a cui finora il Parlamento Europeo abbia dedicato un giorno per celebrarlo. Il 24 marzo sarà infatti la Giornata Europea del Gelato Artigianale con le piazze italiane ed europee che ospiterrano moltissime manifestazioni e iniziative del Gelato Day.

Gelato e gelaterie: qualche numero

Il gelato è un alimento che non conosce crisi. L’Italia, infatti, è leader della filiera: secondo l’Osservatorio Sigep, nel 2017 il settore degli ingredienti e dei semilavorati del gelato ha generato un fatturato complessivo di 1,4 miliardi di euro, mentre le circa 39 mila gelaterie presenti sul territorio nazionale hanno realizzato un fatturato di 2,7 miliardi di euro, dando lavoro a circa 150 mila addetti.

Le qualità del gelato

Il gelato non è solo bello a vedersi, ma è anche buono, con elevate caratteristiche salutari: è infatti un alimento equilibrato e ben bilanciato, a basso indice glicemico; tra i dolci, presenta la densità calorica più bassa ed è tra i più genuini, soprattutto quando fatto con materie prime di qualità, lavorate con rispetto e sapienza dai maestri gelatieri.

Il Gelato Day

Ma siete curiosi di saperne di più sugli eventi che si terranno durante la settima edizione del Gelato Day? Scopritelo insieme a noi.

Domenica 24 marzo Confartigianato Gelatieri porterà, da Nord a Sud, il gelato nelle piazze italiane, dove saranno organizzati eventi celebrativi in collaborazione coi gelatieri locali. Non solo, a Venezia, nell’ambito di Agrimont, e in collaborazione con la Regione Veneto, Longarone Fiere terrà un convegno dedicato al mondo europeo del gelato artigianale, con un focus sull’importanza del gelato artigianale come motore di sviluppo delle economie locali.

Gelato sulla neve

Per chi ama sciare, invece, in Val di Zoldo (BL), si terrà l’evento “Dolce Sciare”: le funivie Val di Zoldo – Dolomites, in collaborazione con Longarone Fiere e Uniteis.e.V., offriranno uno skipass giornaliero gratuito a tutti gli sciatori che si presenteranno con lo scontrino di una gelateria datato 2019. Inoltre, dalle 11 alle 13, sulle piste verrà offerto gratuitamente il gelato realizzato con le vecchie macchine a sale e ghiaccio.

Il gusto dell’anno? Il Tiramisù!

Dopo aver omaggiato la tradizione tedesca con la German Black Forest, ovvero il cioccolato variegato all’amarena, gusto dell’anno 2018, per questa settima edizione, il Gusto dell’Anno è dedicato all’Italia e sarà il Tiramisù. La ricetta ufficiale è firmata da Thomas Infanti, il giovanissimo (ha solo 21 anni!) gelatiere che ha vinto la «Gelato Tiramisù Italian Cup», disputatasi in occasione della 59° Mostra Internazionale del Gelato, tenutasi dal 2 al 5 dicembre a Longarone.

Fatto con latte di alta qualità, zucchero, latte scremato, uova fresche, mascarpone, caffè, cacao e gli immancabili savoiardi, questo gusto si potrà assaggiare in tutte le gelaterie d’Europa aderenti al “Gelato Day”.

Come fare il gelato in casa

Non avete una gelatiera, ma volete comunque preparare il gelato fatto in casa? Ecco come fare. Noi vi diamo indicazioni per fare il gelato al fiordilatte, che è uno dei gusti classici, ma queste direttive valgono anche con l’aggiunta di altri ingredienti.

Montate 500 ml di panna ben ferma. Mescolatela con una lattina di latte condensato (397 grammi) molto lentamente dall’alto verso il basso, utilizzando una spatola. Aggiungete un cucchiaio di rum, mescolando ancora e riempite con il composto uno stampo da plumcake, possibilmente di alluminio o un contenitore da freezer per gelati. Lasciate raffreddare in freezer per 8 ore e poi servite.

I gusti di gelato più strani

Ma il gelato non è solo ai gusti di cioccolato, fiordilatte o limone. Ne esistono di tanti tipi, alcuni davvero stranissimi. Per esempio, avete mai assaggiato il gelato alla halva, un dolce a base di sesamo, tipico del Mediterraneo orientale? E il gelato al pisello odoroso? Tutti gusti che si possono preparare in casa o provare durante il Gelato Day, insieme ai Gusti dell’Anno delle scorse edizioni: oltre al Tiramisù e alla German Black Forest, ci saranno il Cioccolato d’Austria, il belga Poire Royale, il francese Framboise Melba, i primi gusti Fantasia e Stracciatella d’Europa, oltre a due gusti inediti a rappresentare l’Olanda e la Spagna.

Proudly powered by WordPress