Tag: uova

Uova al forno con zucchine

Uova al forno con zucchine

Ed eccoci qui, le feste sono passate, albero, addobbi, lucine e tutto ciò che è Natale, sono solo un ricordo; tutto è già perfettamente riposto nelle scatole in garage.
Unica traccia di queste feste appena passate sono i pezzi di pandoro e panettone in cucina e sulla bilancia, ahimè.
Ora si torna alla normalità e dopo 15 giorni passati a spignattare una pausa dai fornelli mi ci vuole proprio ed ecco qui una ricetta super veloce che fa da piatto unico.
Non serve neanche scrivere la ricetta con dosi e preparazione, bastano delle zucchine e uno o due uova a commensale.

Preparazione

Scaldare il forno a 200°C e oliare leggermente una teglia.
In un a padella antiaderente, versare 2 cucchiai di olio e 1/2 scalogno tritato finemente.
Aggiungere le zucchine lavate, private delle stremità e tagliate a rondelle sottili.
Cuocere le zucchine per una decina di minuti e salare verso la fine.

Trasferire le zucchine nella teglia unta precedentemente, formare 4 buchi

e in ognuno rompere un uovo.

Infornare fino a cottura, circa 10 minuti, tenendo controllato.
Togliere un attimo dal forno, salare l’uovo, cospargere con formaggio grana grattuggiato e un po’ di pepe.
Infornare ancora qualche minuto fino a quando il formaggio si sarà sciolto.

Buon appetito e buon relax.

Quadrotti ricotta e cioccolato senza burro e senza uova

Mi piace avere tutto sotto controllo, soprattutto in cucina. Aprire la dispensa e vedere tutto allineato secondo un mio codice; poter prendere le cose senza neanche guardare dove metto le mani.
Un esempio? Quando mi serve il barattolo della farina 00 so che si trova al centro di tre barattoli: alla sua destra c’è quello della farina 0, mentre a sinistra quello della farina per le lunghe lievitazioni.
Anche in frigorifero, ogni cosa ha il suo posto e tutto è posizionato in base alla scadenza, proprio come nella dispensa.
Lo so , probabilmente è da paranoica, ma a me va bene così.
Ieri però qualcosa è andato storto e una confezione di ricotta in scadenza è finita in fondo alla mensola, dietro il contenitore dell’insalata. Urgeva uso immediato e dato che il pranzo era già impostato ma il dolce no, ho improvvisato questi quadrotti con il cioccolato, che ne dite vi piacciono.

Ingredienti

250 g di farina 00
50 g di farina di mandorle
40 g di cacao amaro
120 g di zucchero
250 g di ricotta
40 ml di olio di riso o a piacere di semi
1 bustina di lievito per dolci
12 bicchiere di latte
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
3 cucchiai di gocce di cioccolato

Preparazione

Preparare tutti gli ingredienti, scaldare il forno a 180°C e foderare una tortiera rettangolare o quadrata con carta forno.

In una ciotola setacciare la farina, il lievito, il cacao

mescolare e aggiungere la farina di mandorle.

In una ciotola a parte versare la ricotta e l’estratto di vaniglia, mescolare.

Aggiungere l’olio riso,

lo zucchero e mescolare  ancora 

fino ad ottenere una crema.

Sempre mescolando unire un terzo degli ingredienti secchi

 un po’ del latte, ancora i secchi, latte ed infine l’ultima parte della farina.

Il latte potrebbe non servite tutto, l’impasto deve risultare omogeneo e cremoso.

Unire le gocce di cioccolato, amalgamare il tutto

stendere il composto in una teglia, infornare e 

cuocere per circa 30 minuti, vale la prova stecchino.

CIAMBELLA ai MIRTILLI e CIOCCOLATO

Ingredienti: 200g farina OO, 50g farina integrale, 3 uova, 200g zucchero di canna, 100ml olio di semi, 100ml latte, 250g composta di mirtilli (la mia), 80g cioccolato fondente a pezzettini, 8g lievito per dolci, zucchero a velo, sale

Sbattere a crema gonfia e spumosa le uova con lo zucchero e un pizzico di sale; diluire con l’olio e il latte, unire la composta, e per ultimo le farine setacciate con il lievito, mescolando bene il tutto. Versare l’impasto in uno stampo per ciambella di silicone, cospargervi sopra i pezzettini di cioccolato (affonderanno in cottura), e cuocere il dolce in forno già caldo a 180° per 50 minuti (fare la prova stecchino). Togliere la ciambella dal forno e metterla a raffreddare su una gratella; capovolgerla su un piatto e cospargere la ciambella con lo zucchero a velo, prima di servirla in  tavola.

Proudly powered by WordPress