Tag: Ricette Facili

Anna in Casa: ricette e non solo: Nachos fatti in casa

Anna in Casa: ricette e non solo: Nachos fatti in casa

𝅘𝅥𝅮𝅘𝅥𝅮𝅘𝅥𝅰 Si potrebbe andare tutti a fare aperitivo…
Vengo anch’io
no tu no

Ma perchè?

Perchè non si può 𝅘𝅥𝅮𝅘𝅥𝅮𝅘𝅥𝅰

Ecco appunto non si può e allora per rispettare le regole ma godersi comunque un aperitivo sfizioso, provate la mia ricetta dei nachos e…brindate anche voi ad un futuro di libertà…

Ingredienti per circa 40 nachos

130 gr di farina di mais
10 gr di farina per polenta taragna precotta
80 gr di  farina di fumetto di mais
80 ml circa di acqua tiepida
3 cucchiai di olio extravergine di oliva + quello per spennellare prima della cottura
7 gr di sale
1 cucchiaino di paprika dolce

Qualche consiglio

– La farina per polenta taragna precotta non è obbligatoria , io l’ho aggiunta per avere i puntini             scuri nei nachos 😀

– Per l’mpasto potete sostituire la farina di fumetto di mais con farina 00 (io ho preferito il fumetto per evitare il glutine)

_ Negli ingredienti metto la quantità di acqua ma fate attenzione ad aggiungerla poca per volta in modo da controllare la consistenza dell’impasto, che deve risultare compatto

– Quando stendete l’impasto, fatelo con porzioni piccole, risulterà più facile e riuscirete ad avere una sfoglia sottile (più sottili sono i nachos, più croccanti saranno una volta cotti)

– Stendete l’impasto fra due fogli di carta forno, ma sostituitela quando sarà troppo umida.

– Una volta cotti, se tenuti lontano dall’umidità e se non spariscono subito, li potete conservare per 6-8 giorni.

– Ultimo, ma non meno importante, non raddoppiate le dosi ma preparate due volte l’impasto, vi renderà la lavorazione degli ingredienti più facile

In questa ricetta io ho aggiunto sale e un po’ di paprika (in realtà ne ho messa troppo poca e non si sente per niente), ma potete aggiungere a vostro gusto peperoncino, pepe, curcuma…

Procedimento

In una ciotola mettere tutti gli ingredienti tranne l’acqua.

Mescolare appena con un cucchiaio e 

poca alla volta aggiungere l’acqua

amalgamare bene gli ingredienti, 

fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto.

Avvolgere il panetto in un foglio di pellicola trasparente 

e mettere a riposare per una mezz’ora.

Scaldare il forno a 180°.

Tagliare una parte del panetto, 

stendere l’impasto fra due fogli di carta forno

fino ad ottenere una sfoglia di 2-3 mm di spessore.

Con un coppapasta o un bicchiere, tagliare i dischetti e

stenderli sulla teglia foderata con carta forno.

Spennellare la superficie con un velo di olio e 

infornare per 13-15 minuti o

fino a quando risulteranno croccanti.

Con una infornata ho provato a girarli

 metà cottura e infornarli nuovamente.

Una volta tolti dal forno farli raffreddare completamente prima di conservarli in un sacchetto o una scatola ermetica.

» Pasta con mandorle e salsiccia

Misya.info

Innanzitutto mettete sul fuoco una pentola piena di acqua leggermente salata: quando bolle, calate la pasta.
Quindi iniziate a cuocere le salsicce su una padella antiaderente, lasciatele dorare, quindi spezzettatele o sbriciolatele e finite di cuocerle così, girando spesso per farle dorare in maniera uniforma.

Nel frattempo mettete in un mixer mandorle (tenetene da parte qualcuna per la decorazione), parmigiano, aglio, olio, sale a piacere e 1 mestolo di acqua di cottura della pasta e frullate fino ad ottenere una salsina liscia.

Scolate la pasta al dente, mischiatela con il pesto di mandorle e poi aggiungete anche la salsiccia sbriciolata.

La pasta con mandorle e salsiccia è pronta: decorate con qualche pezzetto di mandorla e servite subito.

Ricetta Castagnole di gamberi – La Cucina Italiana

Ricetta Castagnole di gamberi - La Cucina Italiana
  • 300 g code di gambero sgusciate
  • 200 g farina 00
  • 100 g latte
  • 50 g farina di riso
  • 30 g zucchero
  • 1 uovo
  • 4 tuorli
  • mezza bustina di lievito per torte salate
  • scalogno
  • prezzemolo
  • semi di sesamo
  • vino bianco
  • salsa di soia

Per la ricetta delle castagnole di gamberi, marinate per 30’, a temperatura ambiente, i gamberi tagliati a dadini con mezzo bicchiere di vino bianco e qualche rondella di scalogno tritata.

Preparate intanto una pastella abbastanza consistente mescolando le 2 farine con 20 g di olio di sesamo, l’uovo e i tuorli, 20 g di zucchero, il lievito, il latte, un cucchiaino di prezzemolo tritato, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Versate nella pastella i gamberi con il liquido della marinata, mescolate bene, poi raccogliete il composto a cucchiaiate e friggetelo in olio di arachide bollente a 180 °C.

Scolate le castagnole così ottenute su carta assorbente. Saltate in poco olio di arachide 2 cucchiai di semi di sesamo con lo zucchero rimasto e 4-5 cucchiai di salsa di soia. Irrorate le castagnole con il condimento e servitele subito.

Proudly powered by WordPress