Tag: ricette cotto e mangiato

A Carnevale… la cicerchiata abruzzese

A Carnevale... la cicerchiata abruzzese

Un dolce di Carnevale della tradizione abruzzese. Facile da fare anche in casa. Ecco la ricetta della chef Rosanna Di Michele

Al solo guardarla mette allegria. Sarà per le decorazioni delle codette di cioccolato multicolore che sembrano coriandoli. Ma la cicerchiata, dolce di Carnevale per eccellenza del territorio abruzzese, è una gioia anche per il palato.

La chef Rosanna Di Michele

Il nome deriva dalle cicerchie, legumi che affondano le origini nel Medioevo e ricordano nella forma i dadini di pasta fritta di cui è composta la cicerchiata. L’ingrediente principale è il miele, come racconta la chef Rosanna Di Michele, vastese con la valigia sempre pronta per gli States dove da alcuni anni promuove le ricette tipiche della sua terra. «È un dolce particolarmente diffuso in provincia di Chieti, nella zona del Sangro-Aventino che produce ed esporta miele di altissima qualità (famoso quello di Tornareccio, naturale, non trattato e ricco di vitamine ed enzimi ndr)», spiega Rosanna, sorriso contagioso che ha conquistato molti vip fra cui Valeria Golino e Pino Daniele durante i suoi show cooking nella Grande Mela.
«Ricordo che da piccola fare la cicerchiata con mia madre era un gioco entusiasmante: si tagliava la pasta e si dava forma alle palline che dovevano essere tutte uguali», ci racconta la chef che ha preparato questa ricetta per i festeggiamenti del Carnevale Italiano a New York lo scorso anno. «Va sottolineato che, a prima vista, la cicerchiata sembra molto simile agli struffoli napoletani. Ma non è così: gli struffoli sono più grandi e si mangiano a Natale e non a Carnevale», conclude Rosanna che, attualmente, è impegnata nell’avvio di un ristorante italiano ad Harlem, 23 Winehouse.

La chef Rosanna Di Michele con la sua cicerchiata.
La chef Rosanna Di Michele con la sua cicerchiata.

Ecco, allora, la sua ricetta di famiglia della cicerchiata

Ingredienti cicerchiata (per 6 persone)

500 g di farina, 5 uova, 7 cucchiai di zucchero, 5 cucchiai di olio extravergine di oliva, 450 g di miele, codette di cioccolata colorate e scaglie di mandorle per decorare, olio extravergine per friggere.

Preparazione

Disponete su un piano da lavoro la farina a fontana e versate le uova, lo zucchero (5 cucchiai) e l’olio extravergine. Iniziate a lavorare l’impasto fino a che diventa omogeneo. Lasciate riposare 30 minuti e poi formate dei cordoncini di pasta sottili circa 1 cm da cui ricavare i dadini. Portate a temperatura l’olio extravergine, friggete i dadini di pasta, scolateli e metteteli sulla carta assorbente. Prendete una pentola capiente, versate lo zucchero (2 cucchiai) e il miele. Quando il composto diventa fluido, gettate i dadini e le scaglie di mandorla e, aiutandovi con un cucchiaio di legno, fate dei mucchietti di pasta (le mani dovranno essere umide) su un piano e scegliete la forma che più vi piace (monoporzioni o a ciambella). Infine decorate la cicerchiata con le codette variopinte.

Testo Antonia Matarrese

Cuore di rose con glassa

Cuore di rose con glassa

Mi adeguo e aggiungo alla miriade di dolci a forma di cuore anche il mio.
Basta poco, è un dolce semplice ma soprattutto è un dolce molto goloso.

Ingredienti

Per l’impasto:

100 g di farina 00
250 farina Manitoba

20 g di zucchero

150 g di latte 

30 g di olio

3 tuorli d’uovo

1 cubetto di lievito di birra

un pizzico di sale

1 bacca di vaniglia di vaniglia 

Per la farcitura di burro:

80 g di burro morbido

80 g di zucchero
1 cucchiaino di cannella in polvere
Per la glassa
4-5 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiai scarsi di latte


Preparazione tradizionale

Nel latte fatto intiepidire appena (al dito) fare sciogliere il lievito di birra con 1/2 dello zucchero. Sulla spianatoia fare la fontana di farina e all’interno mettere sale e zucchero, l’olio, i tuorli, il latte con il lievito e i semi della bacca di vaniglia. Impastare fino ad ottenere una pasta liscia e morbida, lavorarla per qualche minuto per renderla elastica. Formare una palla e fare riposare in luogo caldo per circa 1 ora o fino al raddoppio del volume. Trascorso il tempo di lievitazione stendere la pasta in uno strato sottile aiutandosi con il mattarello, cercando di ottenere il più possibile una forma rettangolare. Preparare la farcitura montando il burro con lo zucchero. Aggiungere alla crema di burro la cannella, dosandola in base al proprio gusto. Spalmare il composto ottenuto sulla pasta. Arrotolare la sfoglia su se stessa, formando un cilindro. Tagliare dei tronchetti alti circa 3 cm, sigillarli bene nella parte inferiore e sistemarli in una teglia imburrata ed infarinata lasciando dello spazio fra una rosa e l’altra. Lasciare lievitare ancora per circa 1 ora.

Accendere il forno a 180°. La torta è pronta da infornare quando le rose si sono unite lievitando. Infornare per circa 30 minuti.


Preparazione con il Bimby

Versare nel boccale il latte, lo zucchero, i semi della bacca di vaniglia, il lievito, i tuorli e l’olio, unire anche le farine e il sale. Azionare a velocità spiga per 1 minuto. Formare una palla e fare riposare in luogo caldo per circa 1 ora o fino al raddoppio del volume. Trascorso il tempo di lievitazione stendere la pasta in uno strato sottile aiutandosi con il mattarello, cercando di ottenere il più possibile una forma rettangolare.

Preparare la farcitura lavorando il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto montato. Aggiungere alla crema di burro la cannella, dosandola in base al proprio gusto. Spalmare il composto ottenuto sulla pasta. Arrotolare la sfoglia su se stessa, formando un cilindro. Tagliare dei tronchetti alti circa 3 cm, sigillarli bene nella parte inferiore e sistemarli in una teglia imburrata lasciando dello spazio fra una rosa e l’altra. Lasciare lievitare ancora per circa 1 ora.

Accendere il forno a 180°. La torta è pronta da infornare quando le rose si sono unite lievitando. Infornare per circa 30 minuti.


Preparazione della glassa semplice


In una scodella versare lo zucchero a velo e aggiungere a poco a poco il latte mescolando; si deve ottenere una crema più densa del miele.


Una volta che il dolce è ben raffreddato, guarnirlo con la glassa precedentemente versata in una tasca da pasticcere, o cospargendola sul dolce semplicemente con una spatola per dolci.

6 ricette facili e veloci

6 ricette facili e veloci

Se avete voglia di un fine pasto semplice da preparare ma d’effetto, provate questi dolci al cucchiaio, perfetti per un invito dell’ultimo momento!

Gli amici si sono autoinvitati un’ora prima di cena? Oppure siete tornati dal lavoro e vi è venuta un’improvvisa voglia di un dessert? Qualsiasi sia la vostra esigenza, i dolci al cucchiaio risolvono il problema, regalando un fine pasto goloso e veloce da preparare. Ecco 6 idee che vi svolteranno la serata.

Mousse di cioccolato senza uova

Il cioccolato piace a tutti e una mousse è deliziosa sia per gli adulti che per i bambini. È probabile che gli ingredienti che vi serviranno li abbiate già in casa, così davvero si tratterà di un dolce al cucchiaio rapidissimo e dal sapore irresistibile. Come si prepara? Vi servono 180 grammi di cioccolato fondente, 320 ml di panna fresca, 70 ml di latte e 30 grammi di zucchero a velo. In un pentolino scaldate il latte con lo zucchero fino a bollore. Poi spegnete il fuoco e aggiungete al liquido ottenuto il cioccolato in pezzi. Aiutatevi con un mestolo per girare finché il cioccolato non sarà sciolto completamente. A parte montate la panna. Lasciate raffreddare il mix di latte e cioccolato e quando sarà freddo incorporate la panna montata con movimenti dolci dal basso verso l’altro. Suddividete la mousse in bicchierini e teneteli un’ora in frigorifero prima di servirli.

Tiramisù veloce

Il tiramisù richiede una preparazione piuttosto lunga, che può essere velocizzata con un cambio di ingredienti. Come? Eliminando le uova. Organizzatevi con 250 grammi di mascarpone, 500 ml di panna liquida, savoiardi, caffè, cacao amaro e 5 cucchiai di zucchero a velo. Montate la panna e, quando è quasi pronta, aggiungete lo zucchero a velo. Mescolatela delicatamente aggiungendo il mascarpone. Preparate il caffè e in ciotoline monoporzione mettete a strati la crema e i savoiardi inzuppati nel caffè. L’ultimo step? Ricoprire tutto di cacao amaro. Lasciate in frigo almeno un paio d’ore.

dolci cucchiaio

Finta cheesecake ai lamponi

La cheesecake deve rimanere al fresco a lungo per ottenere il risultato tradizionale. Potete variarla trasformandola in un dolce al cucchiaio da servire in bicchierini monoporzione. Sul fondo ponete dei biscotti sbriciolati, come i Digestive, proseguite con uno strato di crème fraîche, e poi con una coulis di lamponi, ottenuta lasciandoli cuocere in un pentolino antiaderente con l’aggiunta poi di zucchero a velo. Decorate a piacere.

Bicchiere di yogurt e frutta

Goloso ma light, il bicchierino di yogurt e frutta si prepara in un attimo! Vi serviranno yogurt bianco mescolato con del miele, frutta a pezzi e muesli. Alternate gli strati di ingredienti e, se si va, completate con del cioccolato fondente grattugiato in superficie. È un dolce semplice e adatto anche alle merende dei bambini.

La crema di caffè

Per gli amanti del caffè, ecco la crema perfetta: si prepara il caffè con la moka, si zucchera e si lascia raffreddare. A parte si monta la panna liquida e si aggiunge poi il caffè. Continuate a montare finché la crema non è ben ferma. Trasferitela in frigorifero coperta con una pellicola o già suddivisa in tazzine da caffè. Decorate con semi di caffè ricoperti di cioccolato fondente.

Coppa con mele

Mettete delle mele mondate e tagliate a fettine in una pentola antiaderente con un cubetto di burro e dello zucchero. Lasciate sciogliere e caramellare. A parte preparate la crema pasticcera aromatizzata alla vaniglia. Nei bicchierini versate la crema pasticcera e completate con le mele caramellate in cima. Se amate il croccante potete aggiungere anche delle noci o dei biscotti sbriciolati.

Proudly powered by WordPress