Tag: ricette cotto e mangiato

Il Natale IKEA 2020 in anteprima

Il Natale IKEA 2020 in anteprima

Tavola, decorazioni natalizie, alberi minimal e tantissime idee divertenti firmate IKEA per il Natale 2020

Per il Natale 2020 Ikea ci esorta: «Crea i tuoi momenti magici». Un augurio, un invito, un appello che vogliamo ascoltare. E le idee per trasformare la nostra casa in una tana natalizia e festaiola sono tantissime, a partire dalla collezione dedicata alla tavola del Natale. Ispirazione vintage e nordic touch si fondono per regalarci suggestioni lievi, avvolgenti, calde e semplici.

La trasparenza dei calici e dei bicchieri contrasta con le texture dei tessuti grezzi, ingentiliti da dettagli in pizzo, accenni country e tanta voglia di personalizzare. Con fiori, frutta e vecchi pezzi di famiglia rimasti imprigionati per troppo tempo nei cassetti come questi merletti della nonna che mettono in risalto i bicchieri per la tavola di Natale Ikea.

E se nella gallery in alto troverete anche decorazioni, alberi di Natale e set completi a cui ispirarvi, di questo Natale 2020 Ikea che sta arrivando a noi hanno colpito soprattutto le intenzioni. Quella di ritrovare la semplicità e l’importanza di un momento troppo spesso sollecitato e soffocato da fattori esterni, ma anche di riscoprirci vicini nonostante le distanze imposte. Di confezionare a casa piccoli doni e sorprese, riscoprendoci capaci di stupirci per le piccole cose.

Dal nord con amore, il catalogo di Natale Ikea 2020 accende le luci anche sui momenti che precedono e seguono le festività, ricordandoci che l’inverno è il momento perfetto per concederci un po’ di quella sana lentezza tanto desiderata. Per guardare nella calma della nostra calda sala un bel film, leggere quel libro lasciato in sospeso o concederci una colazione sognante e capace di mettere tutti di buonumore.

 

 

 

Ricetta Sarde in savor – La Cucina Italiana

Ricetta Sarde in savor - La Cucina Italiana
  • 600 g 30 sarde
  • 400 g cipolle rosse
  • 60 g misto di frutta disidratata (ribes, albicocche e uvetta)
  • misto di mandorle, noci e pinoli (5 cucchiai) oppure soltanto pinoli
  • aceto di vino rosso
  • olio di arachide
  • farina 00
  • sale

Pulite le sarde privandole della lisca, della testa e delle squame. Infilzate ognuna in uno stecchino. Infarinatele e friggetele in abbondante olio di arachide ben caldo.
Mettete a bagno in acqua la frutta disidratata per circa 1 ora.
Mondate le cipolle, affettatele e cuocetele in abbondante aceto di vino rosso per circa 10 minuti, quindi conditele con il sale e versatele ancora calde sulle sarde appena fritte. Aggiungete la frutta disidratata e strizzata, il misto di noci, mandorle e pinoli e coprite con una pellicola.
Lasciate riposare in frigo le sarde immerse nella marinata per almeno un giorno. Servitele completando a piacere con menta e prezzemolo.

Ricetta Gugelhupf di pesche – La Cucina Italiana

Ricetta Gugelhupf di pesche - La Cucina Italiana
  • 10 uova a temperatura ambiente
  • 500 g zucchero
  • 3 pesche
  • 300 g burro ammorbidito più un po’
  • 300 g farina più un po’
  • 200 g fecola di patate
  • 20 g lievito chimico in polvere per dolci
  • un baccello di vaniglia
  • limone

Per la ricetta del gugelhupf di pesche, montate il burro con lo zucchero, a mano o nella macchina impastatrice, per un paio di minuti, poi aggiungete le uova, uno alla volta, continuando a montare finché non saranno tutte ben incorporate. Unite i semi raschiati dal baccello di vaniglia,tagliato a metà. Non temete se in questa fase della lavorazione le uova tenderanno a separarsi: il composto tornerà omogeneo non appena aggiungerete le farine.

Setacciate nel composto il lievito, la farina e la fecola, mescolando fino a quando non otterrete un impasto morbido e omogeneo, infine aggiungetevi la scorza grattugiata di un limone e le pesche che avrete tagliato a cubetti di 1 cm e rosolato in una padella antiaderente, a fuoco vivace, per 3-4’.

Imburrate e infarinate uno stampo da gugelhupf o da ciambella classica (ø 22 cm, h 12 cm), versatevi l’impasto e infornate a 160 °C per 1 ora. Verificate la cottura affondando nel gugelhupf uno stecchino di legno, lasciatevelo per una decina di secondi, quindi estraetelo: se trovate tracce di composto proseguite la cottura per altri 5’, se è asciutto e pulito, sformate e servite.

Proudly powered by WordPress