Tag: Ricette

Cous cous freddo, ricette e consigli

Cous cous freddo, ricette e consigli

Versatile, semplice da preparare, il cous cous in estate ha una marcia in più perché anche servito freddo è un piatto che può riservare grandi soddisfazioni. Ecco tre ricette e qualche consiglio per andare sul sicuro

Il cous cous è un piatto a base di granelli di semola di frumento scottati in acqua bollente. Sembra venire da lontano – la ricetta più conosciuta è quella che si prepara in alcuni paesi del Nord Africa – ma in realtà fa parte anche della cultura gastronomica italiana, specialmente di quella siciliana e di quella sarda. Il cous cous è molto versatile, si abbina bene con tanti ingredienti, è semplice da preparare e in estate ha una marcia in più. Ecco qualche trucco e tre ricette per preparare un ottimo cous cous freddo.

E poi lo sapevi che il couscous è un piatto italiano? 

Cinque trucchi per un cous cous perfetto

Preparare il cous cous è così semplice che anche un bambino ci potrebbe riuscire, ma per farlo come si deve è importante seguire questi cinque consigli. Per prima cosa, per cuocerlo non va fatto bollire. La semola va, invece, disposta in una teglia ampia e dal bordo alto, ricoperta a filo con l’acqua bollente già salata e lasciata riposare per qualche minuto. Per raggiungere il punto perfetto di cottura le proporzioni di acqua e cous cous devono essere di uno a uno. Per sgranare il cous cous, aggiungere un filo di olio e usare le dita, non la forchetta. E per finire non eccedere con il condimento, altrimenti si copre il sapore del cous cous. Ecco ora tre ricette per l’estate.

Avete mai pensato di poter profumare l’acqua del couscous?

Sfoglia la gallery

Cous cous di ceci, feta e verdure estive

Carboidrati, proteine e vitamine tutte racchiuse in un unico piatto, fresco e leggero. Per preparare il cous cous di ceci, feta e verdure estive servono 300 grammi di cous cous, 300 ml di acqua, 250 grammi di ceci lessati, due zucchine, un peperone rosso, una carota, un cipollotto, 50 grammi di olive nere denocciolate, 150 grammi di feta, olio, sale, pepe e menta fresca. Lavare tutte le verdure e tagliarle a dadini. Cuocerle in padella con un filo di olio iniziando dai peperoni e aggiungendo poi le carote, le zucchine e il cipollotto, in modo da preservarne la croccantezza. Far bollire l’acqua, salarla e versarla sul cous cous. Lasciare riposare cinque minuti e sgranare aggiungendo un filo di olio. Poi versarlo in una ciotola, aggiungere le verdure dopo averle salate, le olive, la feta tagliata a cubetti e i ceci. Condire con olio e pepe, aggiustare di sale e guarnire con le foglie di menta.

Perché non provare: Le nostre ricette per il cous cous vegetariano

Insalata di cous cous allo zafferano e alici

Per l’insalata di cous cous allo zafferano e alici occorrono 300 grammi di cous cous, 300 ml di acqua, 50 grammi di capperi sott’aceto, 80 grammi di olive taggiasche denocciolate, un pomodoro cuore di bue, quattro pomodorini, mezzo limone, 12 alici fresche, olio, sale, pepe, una bustina di zafferano e un rametto di basilico. Scaldare l’acqua, salarla, aggiungere lo zafferano e versarla sul cous cous. Lasciare riposare cinque minuti e sgranare con le dita aggiungendo un filo d’olio. Sfilettare le alici, condirle con succo di limone, olio, sale e pepe e scottarle in padella a fuoco vivo per due minuti. In una ciotola versare il cous cous, le olive, i capperi, il pomodoro cuore di bue fatto a dadini. Insaporire con un filo d’olio e una macinata di pepe. Riempire dei coppapasta con il cous cous condito e guarnire con le alici, i pomodori divisi a metà e i ciuffetti di basilico.

Cous cous con pesto di erbe aromatiche e mandorle

Gli ingredienti per il cous cous con pesto di erbe aromatiche e mandorle sono 300 grammi di cous cous, 300 ml di acqua, due cipollotti, un mazzetto misto di coriandolo, timo e menta, un paio di peperoni rossi sott’aceto, un cucchiaio di mandorle spellate, 600 grammi di petto di pollo, un cucchiaio di farina, un cucchiaino di paprika, mezzo limone, olio, pepe e sale. Mettere nel mixer le erbe aromatiche, i cipollotti, le mandorle, il succo e la scorza di mezzo limone, un filo d’olio e frullare il tutto, fino a ottenere un composto cremoso. Far bollire l’acqua e versarla sopra il cous cous, lasciare riposare cinque e minuti e sgranarlo con le dita. A questo punto versarlo in una ciotola, condirlo con il pesto di erbe aromatiche e i peperoni tagliati a filetti. In un piatto versare la farina e la paprika, impanare il petto di pollo tagliato a cubetti, farli saltare in padella con un filo di olio e adagiarli sopra il cous cous.

5 Motivi per inserire il couscous nel tuo menu

Sfoglia la gallery

Anna in Casa: ricette e non solo: Torta sfoglia con salmone e zucchine

Anna in Casa: ricette e non solo: Torta sfoglia con salmone e zucchine

Ultimamente ho sempre meno tempo per leggere i messaggi whatsapp o aprire i social e quando riesco ad avere cinque minuti per farlo, mi cala all’istante la palpebra. Arrivo a sera stanca, non vedo l’ora di trovarmi in posizione orizzontale e tempo zero sono fra le braccia di Morfeo che però un’ora dopo le apre e mi sveglia. Passo 3/4 della notte a circumnavigare il letto e esattamente 5 minuti prima che la sveglia delle sei suoni, cado in catalessi. 

Insomma, tra le giornate piene e le notti insonni sembro un personaggio uscito da una puntata di The Walking Dead.

Ora, invece di immaginare la mia faccia con occhiaie che arrivano al mento e capelli da presa della corrente, ritagliatevi 5 minuti e provate la mia ricetta del CLAFOUTIS DI ZUCCHINE.

Ingredienti

1 rotolo di sfoglia rotonda pronta

4 zucchine

3 uova medie

250 g d ricotta

100 g di salmone affumicato

1 cucchiaio di formaggio grattugiato

1/2 scalogno tritato

olio d’oliva

sale e pepe

a piacere noce moscata in polvere

prezzemolo tritato

Procedimento

Lavare e privare le zucchine delle estremità, tagliarle in 4 nel senso della lunghezza e poi a tocchetti spessi circa 1/2 cm.

In una padella versare 2 cucchiai di olio e dorare leggermente lo scalogno; unire le zucchine e trifolarle per una decina di minuti, insaporirle poi con sale e prezzemolo tritato.

Nel frattempo scaldare il forno a 200°C e foderare una tortiera con la pasta sfoglia, utilizzando la carta forno fornita nella confezione.

Tagliare le fette di salmone a striscioline e poi a pezzi.

In una ciotola rompere le uova e sbatterle leggermente con il sale, il pepe.

In un’altra ciotola lavorare la ricotta con un pizzico di noce moscata, il formaggio grattugiato e il salmone.

Unire alla ricotta le uova ed infine le zucchine. Mescolare il tutto e versare il composto nel guscio di sfoglia livellandolo bene con il dorso di un cucchiaio. Ripiegare il bordo tutto intorno della sfoglia e infornare per 25-30 minuti.

Lasciare intiepidire leggermente la torta salata prima di servirla.

Pasta fredda vegetariana: spunti e ricette

Pasta fredda vegetariana: spunti e ricette

Non mangiate né carne né pesce o avete voglia di sperimentare? Ecco tanti spunti per delle golose insalate di pasta veg

Leggende narrano che col caldo possa passare l’appetito, ma se abbiamo davanti piatti freschi che richiedano poca cottura (o al massimo possano essere preparati in anticipo), le cose cambiano. Visto che rinunciare alla pasta in Italia è un sacrilegio, d’estate si usa come base per ricche insalate. Solitamente si aggiungono anche del tonno oppure degli insaccati, ma si può fare anche senza: la pasta fredda vegetariana non vi deluderà, anzi.

Ingredienti sì e ingredienti no

Per preparare una pasta fredda vegetariana via libera a uova, formaggi, legumi, frutta secca, pesti di ogni tipo e verdure coloratissime. Gli unici ingredienti da evitare sono carne, pesce, salumi, tonno, gamberetti e würstel. Condite con olio extra vergine d’oliva, spezie ed erbette fresche e, a seconda di gusti e ricette, anche con senape o maionese.

Pasta fredda vegetariana: i grandi classici

Non serve far fatica per trovare dei piatti molto tradizionali che non prevedono l’uso di carne e pesce. La pasta – che va scolata al dente e fatta raffreddare con un filo d’olio – condita con pomodorini, mozzarella e abbondante basilico è un piatto che tutti conosciamo (e abbiamo mangiato). Provate ad aggiungere anche una manciata di pinoli tostati in padella senza altri condimenti per dare una nota croccante in più.
Anche l’abbinamento pomodorini, mozzarella, olive e rucola è decisamente tradizionale e perfetto per chi segue un’alimentazione vegetariana. Se, invece, ieri sera avete fatto una grigliata, rigorosamente veg ovviamente, e vi sono avanzate delle verdure, la classica pasta fredda con verdure grigliate è l’ideale per non sprecarle.

Mai provato con la frutta?

Sì, anche la frutta può dare una nota molto piacevole e particolare ad una pasta fredda vegetariana. Delle farfalle con dadini di melone e feta sbriciolata, condite con olio, origano e pepe nero saranno molto gradite al mare: il melone è pure amico dell’abbronzatura. Tutto sommato, inoltre, è un’accoppiata abbastanza nota e potrebbe, quindi, essere un buon modo per convincere gli scettici.
Chi invece vuole sperimentare può provare la pasta fredda con mirtilli e ribes oppure condire il proprio formato preferito con delle pesche grigliate e condite con olio, sale, pepe e rosmarino e del caprino o pecorino.

Legumi: non solo zuppe

Fagioli, ceci e lenticchie non si mangiano solo in inverno in fumanti zuppe. Soprattutto quelli precotti in vaso di vetro sono l’ideale per condire le insalate di pasta. Ceci, fagioli e piselli sono quelli che si prestano meglio a una bella pasta fredda vegetariana.
I ceci possono essere usati insieme a fagiolini, basilico, pomodorini, scaglie di parmigiano o grana e un filo di aceto balsamico. In alternativa stanno molto bene anche con dei dadini di melanzane saltate in padella con capperi e cipolla di Tropea. Condite poi questa pasta fredda con succo di limone per una nota freschissima.
Se preferite i fagioli provate l’abbinamento cannellini, pomodorini secchi, zucchine e timo: non vi deluderà.

Proudly powered by WordPress