Tag: Primi Piatti

» Pasta con crema di zucca e gamberi

Misya.info

Innanzitutto mondate la zucca e tagliatela a cubettini, quindi fateli rosolare con 1 spicchio di aglio, olio, sale e rosmarino (se mettete un rametto intero, come ho fatto io, dopo lo potrete eliminare) e cuocete con coperchio per almeno 10 minuti (ogni tanto controllate, mescolate, e se necessario aggiungete un po’ di acqua, ma non troppa, perché alla fine non devono risultate acquosi), finché non risulteranno ben cotti.

Eliminate aglio e rosmarino, aggiungete il Philadelphia e frullate con un minipimer.

Nel frattempo pulite i gamberi e fateli rosolare per un paio di minuti in un’altra padella con il secondo spicchio di aglio e un po’ di olio, poi eliminate l’aglio.

Intanto cuocete la pasta e scolatela ben al dente, quindi unitela alla crema di zucca, aggiungete anche i gamberi e un po’ di prezzemolo fresco tritato, aggiustate di sale e pepe e mescolate.

La pasta con crema di zucca e gamberi è pronta, servitela subito.

» Spiedini di pollo e uva

Misya.info

Innanzitutto tagliate il pollo a tocchetti, quindi lavate bene l’uva ed eliminate il raspo.

Assemblate gli spiedini, alternando un tocchetto di pollo e un chicco di uva.

Preparate un’emulsione con olio, sale, miele e succo di limone e spennellatela sugli spiedini.
Fate scaldare per bene una bistecchiera sul fuoco e, quando sarà ben arroventata, cuoceteci gli spiedini, girandoli per farli dorare e cuocere in maniera uniforme.

Gli spiedini di pollo e uva sono pronti, serviteli subito.

Ricetta Lingua salmistrata affettata sottile e verdure agrodolci

Ricetta Lingua salmistrata affettata sottile e verdure agrodolci
  • 1 lingua salmistrata
  • 250 g carote
  • 250 g sedano rapa
  • 200 g aceto di mele
  • 160 g vino bianco
  • 100 g aceto di vino rosso
  • 30 g zucchero
  • 3 scalogni
  • 3 ravanelli
  • 2 gambi di sedano verde
  • pepe in grani
  • rafano
  • bacche di ginepro
  • aglio
  • miele
  • erbe aromatiche
  • rosmarino
  • alloro
  • rafano fresco
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

Pulite gli scalogni e tagliateli a metà. Mondate le carote e il sedano rapa e tagliateli a bastoncini, pulite il sedano verde e riducetelo a rocchetti, lavate i ravanelli che terrete interi.
Portate a ebollizione il vino con i due tipi di aceto, 1/2 bicchiere di acqua, lo zucchero, 20 g di sale, 2 foglie di alloro, 1 cucchiaio di pepe in grani, 4-5 bacche di ginepro, 1 spicchio di aglio e 1 rametto di rosmarino. Cuocetevi le verdure separatamente, per tipologia, ognuna per qualche minuto.
Scolatele via via, fatele raffreddare poi riunitele e conditele con sale, pepe, qualche goccia di miele ed erbe fresche.
Lessate la lingua salmistrata in acqua bollente abbondante per circa 3 ore.
Se fosse troppo salata, cambiate l’acqua a metà cottura (come con un cotechino).
Scolate la lingua, spellatela e lasciatela raffreddare. Affettatela sottilmente e servitela insieme con le verdure agrodolci, condita con un filo di olio e una grattugiata di rafano.

Proudly powered by WordPress