Tag: Primi Piatti

Anna in Casa: ricette e non solo: Ciabattine semplici 1-6

Anna in Casa: ricette e non solo: Ciabattine semplici 1-6

Curiosi di sapere perchè le ho chiamate in questo modo?
Semplice, in 6 mosse potete preparare  il pane fresco anche tutti i giorni, proprio come faccio io.
Non serve la planetaria, non serve sporcarsi le mani: bastano un recipiente e un cucchiaio.
Anche il tempo per prepararle, per far lievitare e cuocerle non sarà lungo. Io di solito impasto la mattina o il primo pomeriggio e dopo tre ore le ciabattine calde e fragranti sono pronte da gustare.
Siete pronti a seguirmi e gustare pane fresco ogni giorno?

Ingredienti x 4 ciabattine
(si possono raddoppiare le dosi senza alcun problema)

250 g di farina 0
185 ml di acqua a temperatura ambiente
6 g (1/4 di cubetto) di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele o zucchero
1 cucchiaino di sale fino

Preparazione

Per preparare l’impasto io utilizzo una ciotola con il coperchio ermetico ma va benissimo una comune ciotola in plastica o vetro.

Io mi sono anche “costruita” una teglia a scomparti, utilizzando dei fogli di alluminio per formare le divisorie. Ho poi tagliato la carta forno a misura e con alcune pinzette l’ho bloccata all’alluminio.

Fase uno
In un bicchiere sciogliere nell’acqua (meno un cucchiaio e vi scioglierete il sale) il lievito con il miele.
Nella ciotola scelta, versare la farina e l’acqua con il lievito.
con un cucchiaio iniziare a mescolare e quando la farina ha assorbito tutta l’acqua, aggiungere il sale precedentemente sciolto.
Mescolare ancora fino a completo assorbimento del sale.

L’impasto risulterà grumoso ed appiccicoso.
Cospargere con della farina,

chiudere il contenitore (se non ha il coperchio, chiudere bene con pellicola trasparente).
Fase due
Mettere a lievitare in forno con la luce accesa fino al quando sarà raddoppiato di volume, ci vorrà circa 1 ora, 1 ora e 30.
Fase tre
Quando l’impasto è lievitato, trasferirlo sulla spianatoia ben infarinata (sarà appiccicoso e molle).
Con un coltello dividere in 4 l’impasto e, con le mani infarinate, stendere delicatamente ogni porzione (come quando formate la pizza nella teglia). Chiudere a portafoglio ogni porzione e formare le ciabattine.

Fase quattro
Mettere le ciabattine sulla teglia.

Fase cinque
coprire con pellicola trasparente e rimettere a lievitare

per il tempo che il forno impiegherà a scaldarsi fino a 230°C.

Fase sei
Togliere la pellicola trasparente, cospargere leggermente le ciabattine con farina e infornare per 5 a 230°C e poi per 20 minuti a 190°C.

A cottura ultimata il pane risulterà dorato.

Togliere i panini ancora caldi dalla teglia e appoggiarli su una gratella a raffreddare.

Ricetta Ricciola, pomodorini e taralli al pepe

Ricetta Ricciola, pomodorini e taralli al pepe
  • 700 g pomodorini del piennolo o ciliegia
  • 4 filetti di ricciola
  • 250 g panna fresca
  • 125 g provola affumicata
  • 2 spicchi di aglio
  • un tarallo napoletano al pepe
  • brodo di pesce
  • olio extravergine di oliva
  • timo
  • sale
  • pepe

Per la ricetta della ricciola, pomodorini e taralli al pepe, cuocete la panna in una casseruola finché non si sarà ridotta della metà; spegnete, aggiungete la provola tagliata a pezzettini e fate riposare per 30 minuti; filtrate la salsa con un colino a maglia fine e regolate di sale e di pepe.
Per la salsa di pomodoro: soffriggete in una padella con 100 g di olio uno spicchio di aglio tagliato a metà e privato dell’anima; unite 350 g di pomodorini tagliati a metà e cuocete per 15 minuti, regolando di sale e di pepe. Eliminate l’aglio, unite 350 g di pomodorini crudi, frullate e setacciate la salsa; aggiustate di sale.
Per la ricciola: Spellate i filetti di ricciola, conditeli con olio e sale e scottateli in una padella per un minuto per lato. Trasferiteli in una pirofila con un mestolo di brodo di pesce, uno spicchio di aglio in camicia e un rametto di timo e infornateli a 160°C per 5-6 minuti. Distribuite nei piatti la salsa di pomodoro e quella di provola, adagiatevi sopra i filetti di ricciola e completate con il tarallo sbriciolato e, a piacere, con foglie di scarola.

» Crespelle in brodo – Ricetta Crespelle in brodo di Misya

Crespelle in brodo
Rompete le uova in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale, il parmigiano e la farina e mescolate.
Poi unite il prezzemolo tritato finemente e la noce moscata grattugiata.
Unite ora il latte e mescolate fino ad ottenere una pastella liscia e priva di grumi. Fate quindi riposare in frigorifero per 30 minutiTrascorso questo tempo, sciogliete una noce di burro nella crepiere,versate un mestolo di impasto nella padella e fate distribuire l’impasto in maniera omogenea su tutta la superficie della padella.
Cuocete le crepes un minuto per lato. Man mano che saranno pronte posizionatele su un piatto l’una sull’altra.

Arrotolate quindi ogni crepe su sé stessa come a voler formare un cannolo.

Mettete 2 o 3 crepes in un piatto fondo e ricoprite con il brodo bollente. Quindi aggiungete del parmigiano grattugiato in superficie e servite.

TAGS: Ricetta Crespelle in brodo | Come preparare Crespelle in brodo | Crespelle in brodo ricetta 

Proudly powered by WordPress