Tag: Primi Piatti

Anna in Casa: ricette e non solo: Tortino impacchettato di crespelle

Anna in Casa: ricette e non solo: Tortino impacchettato di crespelle



Speravo con oggi di ricominciare a guidare, uscire e fare le cose senza dover chiedere a qualcuno di accompagnarmi. Mi ero già scritta un promemoria con una lista della spesa di ingredienti e di regali. E invece, altri dieci (da aggiungere ai 60 già fatti) a casa o comunque senza guidare.
Mannaggia, non ci devo pensare, meglio scaricare la delusione cucinando.

per le crespelle
300 ml di latte
125 gr di farina 00
2 uova
pizzico di sale moscata a piacere
noce
per la farcia
150 g di formaggio spalmabile
200 gr di prosciutto cotto
4 cucchiai di formaggio grana grattugiato
sale
per gratinare
3 cucchiai di formaggio grana grattugiato
fiocchetti di burro

Preparazione

Per le crespelle
Setacciare la farina e metterla in una ciotola, unire le uova leggermente sbattute, il
latte, il burro (o l’olio) ed infine il sale e la noce moscata. Mescolare molto bene fino a quando si otterrà una pastella liscia. Coprire e lasciare riposare per una trentina di minuti.
Togliere la pastella delle crespelle dal frigorifero e rimescolarla.
Ungere leggermente una padella non troppo grande e metterla a scaldare su fiamma media.
Versare nella padella un mestolino di pastella e muovere la padella in modo da coprire di composto la superficie.
Appena la crespella è dorata, con l’aiuto di una paletta girarla e dorarla dall’altro lato.
Proseguire in questo modo fino ad esaurimento della pastella, impilando le crespelle pronte su un piatto piano.
Scaldare il forno a 200° e ungere con del burro sciolto una teglia da forno.

Foderare la teglia con 4 crespelle, mettendole in modo da sovrapporle leggermente, come in foto.

spalmare la superficie con il formaggio spalmabile, salare,

cospargere con il formaggio grana

stendere con metà delle fette di prosciutto cotto e cospargere ancora con poco formaggio grana.

Coprire la farcia con una o due crespelle (dipende da quando grandi le avete preparate).

Spalmare nuovamente il fondo con il formaggio, il grana, fare lo strato con il resto del prosciutto e coprire con pezzetti di crespelle.

Con le parti di crespelle debordanti dalla teglia, coprire il tortino,

cospargere con il grana per gratinare e con fiocchetti di burro.
Infornare per 15 minuti o comunque fino a doratura.

Ceci e tria: la ricetta della pasta fritta con i ceci

Ceci e tria: la ricetta della pasta fritta con i ceci

Un piatto salentino davvero particolare: si fa una pasta coi ceci e poi si termina con golosi pezzi di pasta fritta. Chi lo vuole provare?

Pronte a viaggiare? Se non proprio con valigia e biglietto, almeno con i sapori. Oggi ci spostiamo a sud, esploriamo la cucina meridionale, per la precisione quella del Salento, la punta della Puglia, caratterizzata da piatti decisi e ricchi di gusto.
Della cucina salentina tutte conoscerete di certo i pasticciotti e i rustici, ma avete mai sentito parlare dei ciceri e tria? Tradotto letteralmente si tratta di pasta fritta con i ceci, ma dietro c’è tutta una storia da conoscere.
Nella nostra gallery, vi sveliamo qualche curiosità su questo piatto tipico, mentre qui sotto trovate la ricetta originale.

Ciceri e tria: la ricetta

Preparare questo piatto è un po’ laborioso, ma il risultato finale vi saprà ripagare di ogni sforzo. La sua particolarità è soprattutto nei frizzuli, dei pezzi di pasta che vengono fatti friggere e vengono utilizzati per terminare il piatto.

Ingredienti

Dovete procurarvi: 300 g di farina di semola di grano duro, 250 g di ceci secchi, 1 cipolla bionda, 1 costa di sedano, sale e pepe.

Procedimento

Per prima cosa, il giorno prima di guastare il piatto va preparata la tria: create una fontana con la farina, man mano aggiungete a filo dell’acqua tiepida e lavorate l’impasto fino a quando sarà compatto e omogeneo, poi lasciate riposare un’ora. Trascorso il tempo, prendete la pasta e stendetela con l’aiuto del matterello, quindi arrotolatela e tagliatela a rondelle, per ottenere delle fettucce, simili a tagliatelle. Infarinatele e lasciatele seccare per un giorno.

La sera mettete in ammollo i ceci in abbondante acqua con una manciata di sale grosso. Il giorno seguente, scolateli, metteteli in pentola in abbondante acqua e lessateli. Man mano che si formerà della schiuma, la rimuoverete con la schiumarola, avendo cura di rabboccarla con altra acqua salata. Una volta lessati i ceci, aggiungete della cipolla tagliata a fette e la costa di sedano, poi fate cuocere per due ore.

Ora occupatevi dei frizzuli, che non sono altro che della tria fritta: prendete una manciata di fettucce di pasta, friggetele in abbondante olio d’oliva, scolatele e asciugatele con della carta assorbente.

Nel mentre, lessate la tria rimanente in acqua salata. Una volta che i ceci sono pronti, scolateli e in una padella a parte, in cui avrete fatto un soffritto d’aglio. Unite i ceci alla tria, facendo insaporire bene il tutto. Guarnite con i frizzuli e buon appetito!

Anna in Casa: ricette e non solo: Sorpresine filanti di melanzane con bucce croccanti

Anna in Casa: ricette e non solo: Sorpresine filanti di melanzane con bucce croccanti

Fatico a stare lontano dalla cucina.
Ieri ho chiesto a mio marito di portarmi uno sgabello della taverna e oggi vorrei provare ad utilizzarlo come appoggio e magari mettere di nuovo le mani in pasta. Non voglio esagerare, comincerò con il rinfrescare il mio Almi, il lievito madre. Poi se riesco, accendo il forno e ripreparo questi deliziosi e soffici pacchettini di melanzane. Intanto vi lascio in anticipo la ricetta nel caso vogliate provare anche voi.

Ingredienti

per le sorpresine
2 melanzane (sceglietele di forma allungata)
2 mozzarelle
1 uovo
1 cucchiaio di latte
sale
q.b. di farina di fumetto di mais

per le bucce
2 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaio di grana
avanzo dell’uovo e latte
altro latte al bisogno
pepe

Preparazione delle sorpresine

Lavare le melanzane, privarle delle estremità e sbucciarle con il pelapatate (tenere le bucce momentaneamente coperte in frigorifero), tagliarle a fettine sottili e metterle sotto sale a perdere l’acqua.
Trascorsa una mezz’ora circa, scaldare una bistecchiera su fiamma alta, tamponare le fette di melanzane con carta casa e grigliarle.
Nel frattempo tagliare la mozzarella a cubotti e lasciarla gocciolare  in modo che perda il latticello.
Una volta grigliate tutte le fette, mettere a raffreddare bene.

Disporre due fette di melanzane a croce,
mettere un tocchetto di mozzarella nel mezzo

e chiudere

sovrapponendo un lembo di fetta

alla volta

a formare un pacchettino.

Scaldare il forno a 190°.

In una terrina rompere l’uovo, unire il latte,
salare e sbatterle leggermente.
In un piatto fondo disporre la farina.
Passare ogni involtino prima nell’uovo e poi nella farina.

Allineare i pacchetti in una teglia coperta con carta forno,
irrorare con poco olio d’oliva e infornare
per 30 minuti circa, girandoli a metà cottura.

Preparazione delle bucce croccanti

Passare le bucce nell’avanzo di uovo, eventualmente aggiungendo un po’ di latte, scolarle e cospargerle con il pangrattato mescolato al grana e al pepe.
Adagiare le bucce panate in una teglia foderata con carta forno cuocerle a 190° fino a doratura.


Proudly powered by WordPress