Come fare le verdure caramellate all’orientale

Come fare le verdure caramellate all'orientale

Un contorno veloce e versatile? Le verdure caramellate, che spaziano dall’accompagnare il pollo fino ai piatti del teppanyaki cinese. Buon appetito!

Le verdure caramellate dal sapore agrodolce, sono ottime per accompagnare la carne o il pesce, ma anche come contorno nei piatti orientali. Non sapete come farle? Cucinarle è davvero semplice, basta poco tempo e avrete un piatto gustoso e sfizioso.
Qui sotto la ricetta con tutti i passaggi, mentre invece nella nostra gallery tutti i piatti cui potete accompagnarle come contorno.

Come fare le verdure caramellate: la ricetta

Ingredienti

1 peperone
2 carote
1 zucchina
1 cipollotto
100 g di germogli di soia
olio evo
2 cucchiai di zucchero di canna

Procedimento

Lavate e mondate tutte le verdure. Riducetele in tocchetti o bastoncini. Nel mentre, in un wok, fate riscaldare l’olio, dove farete soffriggere il cipollotto tagliato finemente, cui aggiungerete poi le verdure tagliate. Ora aggiungete lo zucchero di canna e sfumate con la salsa di soia. Mescolate. Lasciate le verdure croccanti, non fatele stracuocere. Ora il vostro contorno è pronto!

Ricetta Giardiniera di verdure con hummus

Ricetta Giardiniera di verdure con hummus
  • 750 g carote multicolore
  • 600 g asparagi bianchi
  • 480 g ceci sgocciolati
  • 150 g aceto di mele
  • 150 g finocchi
  • 50 g zucchero
  • 25 g tahina (crema di sesamo)
  • limone
  • aglio
  • paprica
  • olio extravergine di oliva
  • pepe
  • sale

Per la ricetta della giardiniera di verdure con hummus, sbucciate le carote; pulite gli asparagi e i finocchi (scegliete le guaine più esterne). Tagliate le verdure con un taglio chiamato «a punta di matita». Portate a bollore in una casseruola mezzo litro di acqua con l’aceto, lo zucchero e un cucchiaio raso di sale.
Lessatevi le verdure separatamente, cominciando da quelle più chiare alle più scure: gli asparagi cuociono per 6 minuti, i finocchi per 2 minuti, le carote per 3. Frullate i ceci con la tahina, 40 g di succo di limone, 5 g di sale, 5 g di olio, 10 g di acqua, un pezzetto di aglio sbucciato, pepe, ottenendo l’hummus. Servite le verdure agrodolci con l’hummus, spolverizzato con un po’ di paprica. Guarnite a piacere con aneto.

Ricetta Costolette di maiale impanate con grissini e nocciole

Ricetta Costolette di maiale impanate con grissini e nocciole
  • 700 g 4 braciole di maiale con l’osso
  • 300 g grissini tipo torinesi
  • 150 g farina 00
  • 30 g nocciole tostate pelate
  • 5 uova
  • 1 cespo di indivia
  • 1 mazzo di tarassaco
  • pomodorini secchi
  • aceto balsamico
  • miele di acacia
  • burro
  • olio extravergine di oliva
  • sale fino e in fiocchi

Per preparare le costolette di maiale impanate con grissini e nocciole, pulite bene, con un coltellino, l’osso delle braciole, privandolo di qualsiasi residuo di pelle e grasso.
Rimuovete il grasso intorno al bordo delle braciole: in questo modo eviterete che la carne si arricci durante la cottura.
Battete la carne con un batticarne livellando la superficie che aumenterà di un terzo. Ponete in frigo.
Frullate finemente in un mixer le nocciole, ma per pochi secondi alla volta, in modo da non renderle oleose riscaldandole. Frullate finemente i grissini.
Mescolate con le mani, in una pirofila capiente, grissini e nocciole polverizzati.
Lavate e mondate l’indivia e il tarassaco e tagliateli grossolanamente.
Preparate un’emulsione: sbattete con una forchetta 2 cucchiai di olio con 1 cucchiaio di miele, 2 cucchiai di aceto balsamico e un pizzico di sale. Aggiungete i pomodorini secchi tritati grossolanamente.
Sbattete le uova in un piatto fondo. Bagnatevi una braciola alla volta, quindi passatela nella farina, poi di nuovo nell’uovo, infine impanatela accuratamente con il composto di nocciole e grissini frullati.
Cuocete le braciole in una padella larga, una o due alla volta, con abbondante burro fuso.
Adagiatele su un piatto rivestito di carta da cucina. Insaporitele con fiocchi di sale e servitele subito con l’insalata di tarassaco condita con l’emulsione all’aceto balsamico.

Proudly powered by WordPress