Tag: uova ricette

Ricetta Gnocchi di polenta e spinaci con finferli

Ricetta Gnocchi di polenta e spinaci con finferli
  • 500 g Spinaci freschi puliti
  • 500 g Finferli
  • 300 g Latte
  • 200 g Farina di mais bianco
  • 150 g Formaggio a pasta molle
  • 2 pz Scalogni
  • 50 g Vino bianco secco
  • Burro
  • Amido di mais
  • Grana grattugiato zucchero
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Portate a bollore 1 litro di acqua salata, poi aggiungetevi a pioggia la farina di mais, mescolando; fatela cuocere per circa 30-35’, mescolando spesso perché non si attacchi.
Sbollentate gli spinaci in acqua bollente con una presa di sale e un pizzico di zucchero. Cuoceteli per 3’, poi raffreddateli in acqua e ghiaccio, scolateli e strizzateli bene. Infine, frullateli ottenendo un purè.
Sbucciate e tagliate a pezzetti gli scalogni e fateli stufare in un pentolino con 40 g di burro, 50 g di olio e il vino bianco, sale e pepe, per circa 25’. Frullateli poi con il mixer a immersione e dividete a metà la salsa ottenuta.
Pulite i finferli e tagliateli a pezzetti; asciugateli e saltateli in una padella non troppo calda con metà dello scalogno frullato, per circa 5’; salate e pepate.
Versate nella polenta lo scalogno frullato rimasto e 30 g di grana grattugiato, lasciatela raffreddare fino a temperatura ambiente, poi incorporatevi il purè di spinaci. Regolate di sale e pepe.
Modellate gli gnocchi con le mani bagnate o con un porzionatore per gelato per ottenere una forma più regolare; disponeteli su una placca coperta con carta da forno.
Cospargeteli di grana e infornateli a 190 °C per 5’.
Portate il latte a ebollizione; intanto, tagliate il formaggio a pezzetti e spolverizzateli con 6 g di amido di mais. Uniteli al latte e fondeteli, ottenendo una salsa.
Servite gli gnocchi di polenta con la salsa al formaggio e i funghi.

» Zippulas – Ricetta Zippulas di Misya

Misya.info

Disponete la farina a fontana in una ciotola, fate un buco al centro e versateci succo e buccia di arancia e il lievito sciolto nel latte appena tiepido.
Iniziate ad impastare (con una frusta/cucchiaio, non a mano in quanto sarà un impasto molto morbido), quindi aggiungete anche sale e liquore.

Una volta ottenuta una pastella densa e liscia, coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate lievitare per almeno 2 ore in un posto caldo.

Quando la pastella sarà ben lievitata, piena di bollicine in superficie, versatela in una sac-à-poche e, non appena l’olio è ben caldo, iniziate a formare le frittelle direttamente nella padella, una per volta, iniziando dal centro e proseguendo in maniera lenta e costante verso l’esterno in modo da ottenere delle spirali regolari.

Una volta finita la spirale (cercate di fare almeno 2 cerchi concentrici completi), mettete da parte la sac-à-poche e proseguite la cottura finché non vedrete che sotto la frittella è ben dorata, a quel punto giratela delicatamente aiutandovi con una paletta (di quelle adatte al calore) e fate dorare anche il secondo lato.
Man mano che sono pronte sollevatele con una schiumarola e lasciatele asciugare su carta assorbente, quindi proseguite con le altre.

Mentre cuociono le frittelle successive, passate quelle già pronte nello zucchero, in modo che si attacchi per bene.
A questo punto le zippulas sono pronte, servitele calde, tiepide o fredde, come preferite!

» Pasta con la verza

Misya.info

Pulite la verza eliminando le foglie più esterne rovinate e il torsolo centrale, quindi tagliatela a striscioline e lavatela bene.

Fate dorare aglio e peperoncino con un po’ di olio in una padella ampia, poi aggiungete la verza, fatela insaporire brevemente e condite con sale e pepe.
Quindi aggiungete un po’ di acqua, coprite con un coperchio e fate stufare per una 10-15 minuti.

Nel frattempo cuocete la pasta e scolatela ben al dente, quindi eliminate aglio e peperoncino, aggiungete la pasta nella padella insieme con la scamorza grattugiata e un pochino di acqua di cottura e mantecate per bene.

La pasta con la verza è pronta per essere servita, buon appetito!

Proudly powered by WordPress