Tag: Tonno

Ventresca di tonno: sai cos’è e come usarla?

Ventresca di tonno: sai cos'è e come usarla?

La ventresca di tonno è la parte del pesce più pregiata e saporita che può diventare protagonista di numerose ricette. Ecco un po’ di idee per preparare primi, secondi e finger food

La ventresca è una delle parti più nobili del tonno, si ricava dai muscoli del ventre – sempre più grassi e morbidi – e viene venduta a filetti. Si può consumare fresca o conservare sott’olio di oliva e si presta a dare vita a numerose ricette.

Dal momento che è una parte abbastanza grassa del tonno, in quasi tutte le ricette – sopratutto quelle in cui si consuma fresca – si tende a sgrassare la ventresca. Ideali sono quindi le cotture alla brace o sulla piastra.

Le ricette con la ventresca

Questa pregiata parte del tonno, come detto, è utilizzata in moltissime ricette. Dai primi piatti ai secondi, passando per i finger food,

Partiamo con degli spaghetti con la ventresca, pasta veloce da fare (bastano 15 minuti) e perfetta da portare in tavola nel periodo estivo. Sempre in tema di primi piatti e di spaghetti, questa parte pregiata del tonno diventa un ingrediente prezioso da aggiungere alla pasta alla carrettiera, specialità siciliana. Da provare anche l’abbinamento con degli sformatini di riso in zuppetta di pomodoro o in un pasticcio con ditalini e melanzane.

Per chi ama particolarmente l’agrodolce, la ventresca diventa ingrediente pregiato per fare un trancio di pesce con spinaci, uvetta e pinoli o con del prosciutto crudo per un ottimo incrocio “mare e monti”.

Dei secondi piatti sfiziosi con la ventresca di tonno, da provare sopratutto in estate per il loro gusto fresco e leggero, sono delle focaccine con la cipolla, un panino arabo abbinato al pesce spada o dei tortini di riso con ventresca, mozzarella e pomodoro.

E per chi ha voglia di un aperitivo molto particolare a base di ventresca? Una barchetta di ananas con avocado, delizia per la vista e per il palato.

Scoprite nel tutorial altre curiosità e altri consigli per preparare la ventresca

» Frittata di tonno e limone

Misya.info

Innanzitutto montate le uova con poco sale e pepe.

Tritate prezzemolo e cipolla e uniteli alle uova, insieme al tonno ben sgocciolato e alla buccia di limone grattugiata.

Fate scaldare un filo d’olio in una padella antiaderente, quindi versate il composto di uova e cuocete a fuoco medio basso finché non sarà completamente rappresa, quindi girate la frittata con una paletta o aiutandovi con un coperchio e cuocete brevemente anche il secondo lato a fiamma alta.

La frittata di tonno e limone è pronta, potete servirla calda, tiepida o anche fredda, a seconda dei gusti.

» Pasta patate e tonno

Misya.info

Pelate le patate e tagliatele a dadini.

Fate dorare lo spicchio d’aglio con un po’ di olio e le alici sminuzzate.
Aggiungete le patate, fatele insaporire velocemente, quindi coprite col brodo e fate cuocere per 20 minuti.

Calate la pasta nella stessa pentola e portate a cottura, mescolando ogni tanto e aggiungendo altra acqua solo se necessario (considerate che non andrà scolata alla fine, quindi la pasta dovrà assorbire tutta l’acqua, come un risotto).
A fine cottura aggiungete il tonno e il prezzemolo tritato, quindi aggiustate di sale.

La pasta tonno e patate è pronta, non vi resta che impiattare e servire!

Proudly powered by WordPress