Tag: Speck

Gnocchi con noci, speck e stracchino. Che buona idea!

Gnocchi con noci, speck e stracchino. Che buona idea!

La ricetta degli gnocchi di Noemi Maniscalco, la lettrice che abbiamo conosciuto nel nostro gruppo Fb La Cucina Italiana: il gruppo

Gli gnocchi di patate sono una ricetta buonissima e ricca di tradizione. Ci piace prepararli al ragù, condirli semplicemente con una noce di burro e del pangrattato, ma anche affogarli in una golosissima salsa al gorgonzola. Con noci, speck e stracchino non li avevamo ancora assaggiati e a darci questa meravigliosa idea è stata Noemi Maniscalco, lettrice di La Cucina Italiana e membro del nostro gruppo Facebook La Cucina Italiana: il gruppo. Autrice della ricetta e della foto, ci spiega come ottenere un cremosissimo piatto di gnocchi in pochi passaggi e ci svela il suo motto in cucina:

«Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto… divertiti!»

Come fare gli gnocchi con noci, speck e stracchino

Ingredienti per 4 persone

Per gli gnocchi
1 kg patate, 300 g farina, 1 uovo, un pizzico di sale

Per la salsa
350 g speck, 450 g stracchino, 1/2 cipolla, 80 g noci, olio extravergine d’oliva

Metodo

Per gli gnocchi
Lessare le patate con tutta la buccia in abbondante acqua bollente. Quando saranno cotte, sbucciarle e passarle  con lo schiacciapatate facendole ricadere su di un piano di lavoro. Creare una fontana, aggiungere la farina e un uovo, quindi impastare. Prendere delle porzioni dall’impasto appena realizzato e modellarli a formare dei cilindri lunghi del diametro giusto per formare gli gnocchi. Tagliare questi cilindri in tanti pezzetti di lunghezza più o meno uguale, ottenendo così gli gnocchi. Una volta pronti, lessarli in acqua bollente per circa due minuti.

Per la salsa
Fare rosolare la cipolla con l’olio e aggiungere lo speck tagliato a listarelle. Non appena sarà croccante aggiungere lo stracchino e un mestolo di acqua di cottura degli gnocchi. Saltare gli gnocchi lessati e scolati in padella e impiattare e aggiungendo le noci.

 

» Pasta porri e speck

Misya.info

Innanzitutto lavate bene il porro, mondatelo e talgiatelo a rondelle.

Fate rosolare il porro in una padella antiaderente con un po’ di olio e sale finché nons arà ben morbido, quindi frullatelo per ottenere una crema liscia.

A parte, rosolate lo speck tagliato a dadini, sempre con un po’ di olio, fino a renderlo dorato e croccante.

Nel frattempo cuocete la pasta e scolatela molto al dente, quindi versatela nella padella con la crema di porro, mantecate col parmigiano, aggiustate di sale e pepe e unite lo speck (potete tenerne un pochino da parte per decorare i piatti).

La pasta porri e speck è pronta, non vi resta che servirla.

» Torta salata mele e speck

Misya.info

Innanzitutto preparate la pasta brisée: mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorate velocemente, fino ad ottenere un panetto omogeneo.
Coprite l’impasto con pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno: sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a dadini.
Fatele rosolare in padella con salvia e olio per 5 minuti circa, quindi unite anche lo speck e cuocete per qualche altro minuto, poi eliminate la salvia.

Lasciate intiepidire leggermente, poi mescolate con la besciamella.

Riprendete l’impasto, stendetelo in una sfoglia circolare e usatela per coprire fondo e bordi dello stampo foderato di carta forno.
Riempite con la farcitura, livellate la superficie e pareggiate i bordi.
Cospargete con il parmigiano, quindi cuocete per circa 35 minuti in forno ventilato preriscaldato a 180°C.

La torta salata mele e speck è pronta, lasciatela intiepidire prima di tagliarala a fette e servirla.

Proudly powered by WordPress