Tag: spaghetti ricette

Uovo in Camicia Video Ricetta

Uovo in Camicia Video Ricetta

I segreti dell’uovo in camicia: dalla scelta delle uova al vortice perfetto. Guarda il video

Preparare un uovo in camicia vi mette in difficoltà? La nostra Joelle Nederlants è pronta ad intervenire con preziosi consigli per ottenere un risultato perfetto.

Uovo in camicia: come deve essere il vortice di acqua

Non troppo impetuoso, ma deciso, e con un centro ben individuabile: così deve essere il mulinello che aiuterà l’albume a rimanere ben raccolto intorno al tuorlo.

Come fare un uovo in camicia

Usate solo uova freschissime, con l’albume compatto, quasi gelatinoso. Se è troppo liquido, in uova non fresche, la cottura in camicia è impossibile. Portate a bollore l’acqua con una goccia di aceto, che aiuta a coagulare l’albume, e create il vortice con un cucchiaio. Adagiate al centro l’uovo, versandolo da una ciotola, riducete la fiamma e cuocete per 3 minuti.

Come servire le uova in camicia

Raccogliete l’uovo con un mestolo forato e adagiatelo in una ciotola di acqua fredda, per interrompere la cottura, soprattutto se, dovendo prepararne più di uno, non lo servite subito. Se le volete tiepide, passatele velocemente in acqua calda subito prima di mangiarle e scolatele su carta da cucina, per asciugarle delicatamente.

» Pasta con totani allardiati

Misya.info

Innanzitutto sminuzzate finemente il lardo e fatelo sciogliere in una padella antiaderente con aglio, olio, prezzemolo e peperoncino, cuocendo per una decina di minuti.

Pulite i totani, tagliateli a rondelle e poi a striscette.

Aggiungete anche i totani nella padella, fate insaporire velocemente, unite i pelati e fate cuocere per 10-15 minuti, in modo da far restringere la salsa.

Nel frattempo, cuocete la pasta e scolatela ben al dente, quindi aggiungetela nella padella, mescolate bene e aggiustate di sale se necessario.

La pasta con totani allardiati è pronta, non vi resta che servirla.

La cena stellata in delivery nazionale che fa del bene

La cena stellata in delivery nazionale che fa del bene

Cena stella in delivery a scopo benefico: appuntamento per il 23 aprile alle ore 20, disponibile su tutta Italia. Ecco come partecipare

Venerdì 23 aprile gli chef Giuseppe Iannotti di Krèsios e Chicco e Bobo Cerea di Da Vittorio con il pastry chef Roberto Rinaldini realizzano una cena stellata formato delivery che potrà essere gustata dal Friuli alla Calabria, isole comprese. Non solo sarà buona, ma farà anche del bene. Infatti, i proventi sosterranno la ricerca  scientifica dell’Istituto di Ricerca Urologica (URI) dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, e in particolare il progetto Re.Me.Diet, volto a studiare come la dieta mediterranea possa agire efficacemente nella prevenzione e nella cura di malattie renali e metaboliche. 

A causa dell’emergenza sanitaria dovuta all’epidemia di Covid-19, quest’anno l’esclusiva cena di gala per Re.Me.Diet sarà in versione delivery, in modo che ciascuno possa degustare in sicurezza e a casa propria le prelibate  proposte gastronomiche pensate dagli chef stellati e consegnate a domicilio in pratiche box, dotate di istruzioni per  finalizzare la preparazione del piatto che arriva sottovuoto.   

Con le istruzioni verrà comunicato anche un link per connettersi in diretta alle ore 20.00 con gli chef e i responsabili  del progetto Re.Me.Diet, che insieme daranno il benvenuto virtuale agli ospiti della cena benefica. QUI per partecipare all’iniziativa.

Chicco e Bobo Cerea
Chicco e Bobo Cerea

Il menù

La cena stellata creata a più mani si ispira al concetto di evoluzione della dieta mediterranea. Ricerca  dell’equilibrio nutrizionale, creatività, sperimentazione in cucina e alcuni ingredienti tipici dell’area mediterranea  sono gli elementi che caratterizzano i prestigiosi menù disponibili in modalità delivery in tutta Italia. Ecco il menù della cena stellata:

Lecca lecca al Parmigiano  

Sfogliatina al curry  

La mia pizza: Bao al vapore ripieno di salsa alla marinara  

Parmigiana di melanzana, provola affumicata e basilico in vaso  

Zuppa di pasta mista allo scoglio  

Aletta di vitello al porto bianco con polenta bergamasca al Branzi e cordoncelli in umido  

Torta Donizetti con albicocche e ananas canditi, salsa cioccolato al peperoncino  

MacaRAL®: Morbide meringhe alla mandorla, nocciola o pistacchio ripiene di creme leggere al burro o ganache di  cioccolato.

Giuseppe Iannotti
Giuseppe Iannotti

Il progetto Re.Me.Diet

L’iniziativa ha lo scopo di sostenere il progetto Re.Me.Diet, studio scientifico di ricerca traslazionale promosso da  due ricercatori dell’Istituto di Ricerca Urologica dell’IRCCS Ospedale San Raffaele: dottor Francesco Trevisani,  nefrologo, e dottoressa Arianna Bettiga, nutrizionista. Obiettivo del progetto è dimostrare come una corretta  alimentazione che segua i principi della dieta mediterranea sia in grado di modificare l’espressione dei nostri geni,  proteggendoci dall’insorgenza di patologie renali e metaboliche.

 

Proudly powered by WordPress