Tag: ricette particolari

Purè sì, ma con un twist: preparalo così

Basta un po’ di fantasia e qualche ingrediente in più per trasformare il classico purè di patate in un contorno ancora più goloso: ecco tante idee per variare

Per fare il purè bastano pochissimi ingredienti – patate, burro, latte e parmigiano – ed ecco un contorno adatto ad accompagnare piatti di carne, anche piuttosto elaborati, come l’arrosto, lo stufato e il brasato, ma anche di pesce, come il salmone al vapore o il branzino alla griglia. Con un pizzico di fantasia possiamo però inventarci però delle varianti del purè ancora più golose e proporlo anche più di una volta alla settimana senza annoiare.

Purè con un twist

Come? Ecco qualche idea: quale vi ingolosisce di più?

Purè con salvia e speck

La salvia ha un aroma forte e particolare, che ben si abbina con la semplicità del purè. Fate rosolare la salvia con il burro e dei cubetti di speck e aggiungeteli al purè. Non lesinate nelle quantità di condimento!

Purè con olive e carciofini

Le olive taggiasche rendono il purè più mediterraneo e saporito. Potete tagliarle a pezzettini e aggiungerle al purè, oppure utilizzare il purè come base e disporle sulla superficie insieme a dei carciofini.

Purè con cipolla croccante

Tagliate una cipolla bianca a striscioline e friggetela, poi aggiungetela al purè. Darà un tocco croccante al contorno!

Purè con verdure

Tagliate delle verdure miste a cubetti – come carote, zucchine, melanzane – e stufate tutto in padella con olio extravergine. Regolate di sale e pepe, disponetele in una teglia come base e ricopritele di purè. Spolverate di parmigiano e infornate. Il risultato? L’effetto somiglierà ad un pasticcio di carne alla nordica, però in versione veg.

Purè con basilico 

Striscioline di basilico – tagliate con un coltello di ceramica per non farle annerire – e un ottimo olio extravergine per condire il purè: il profumo sarà irresistibile!

Purè con formaggio e prosciutto

Ai bambini piacerà molto il purè con cubetti di prosciutto e di formaggio filante, un piatto unico semplice dal sapore invernale.

Purè con aglio e paprika

Gli amanti dei sapori forti apprezzeranno l’aggiunta di aglio tritato e di una spolverata di paprica al purè, che così otterrà carattere.

Purè con gorgonzola e noci

Il gorgonzola, sciolto in un padellino con poco latte, è delizioso aggiunto al purè. La croccantezza la regalano le noci, o le nocciole, in granella o a pezzi.

Scoprite ora nel tutorial qualche altra idea per “giocare” con il purè!

Anna in Casa: ricette e non solo: Focaccia o pizza alta senza impasto

Anna in Casa: ricette e non solo: Focaccia o pizza alta senza impasto

Giusto per riprendere il discorso di ieri sui 1000 e più scatti salvati sulla memoria del cellulare, eccone qui alcuni.
Questa è una ricetta che Elisa di @viaggiare_con_la_cucina ha postato in una storia di instagram di qualche tempo fa e che poi gentilmente mi ha spiegato in direct.
Ho già fatto questo impasto varie volte, sia per preparare la focaccia che per fare la pizza e vi assicuro che è fantastico. Ha un solo difetto, è troppo buono e ancora non sono riuscita a scattare una fotografia decente che gli rendesse giustizia.

Ingredienti

Per impasto
600 g di farina Manitoba
           o una farina di grano tenero W240
450 ml di acqua temperatura ambiente
1,5 g di lievito di birra secco
            o 4 g di lievito di birra fresco)
10 g di sale fino
1 pizzico di zucchero (a piacere)
Per la salamoia
6 cucchiai di acqua
3 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaino raso di sale
Per insaporire
rosmarino a piacere

Preparazione

Questo impasto richiede una lunga lievitazione data la poca grammatura di lievito.
Potete prepararlo la sera prima per poi utilizzarlo quella dopo.
In un caso io l’ho fatta lievitare 48 ore e in un altro per 72, ma in tutte e tre le prove l’impasto era ottimo.
Tenere conto che trascorso il tempo di lievitazione in frigorifero, fra la stesura (dopo averla tenuta a temperatura ambiente) e la cottura, l’impasto avrà bisogno di ancora almeno 1 ora di lievitazione.

In una ciotola sciogliere nell’acqua

il lievito con lo zucchero.

 In una ciotola abbastanza capiente, pesare la farina.

Aggiungere alla farina l’acqua,

Iniziando a mescolare con

una forchetta.
Mescolare fino a quando la farina ha assorbito completamente l’acqua.

Si otterrà un impasto appiccicoso.
Coprire con pellicola trasparente NON a contatto e mettere in frigorifero per 24 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, togliere l’impasto dal frigorifero e lasciarlo a temperatura ambiente almeno fino a quando il recipiente non è più freddo.
Nel frattempo ungere una teglia da forno e, con le mani unte, prendere l’impasto e delicatamente stenderlo nella teglia.
Lasciare lievitare ancora per un’ora circa.
Intanto preparare l’emulsione unendo acqua olio e sale in una ciotolina.
Scaldare il forno a 225°C.

Prima di infornare, spennellare la superficie con la salamoia.Con le dita fare i buchi nell’impasto e infine guarnire a piacere con il rosmarino.

Infornare e cuocere per circa 15 minuti, controllando che non si scurisca troppo la superficie e che la base sia cotta prima di sfornare.

Se non la servite subito, lasciare raffreddare su una gratella.

Proudly powered by WordPress