Tag: ricette forno microonde

Anna in Casa: ricette e non solo: Biscotti cuor di Nutella

Anna in Casa: ricette e non solo: Biscotti cuor di Nutella





Mercoledì era il #nutellaworldday , non lo ricordavo per niente.
E’ solo merito di mia figlia se ho ritrovato questa vecchissima ricetta e, anche se lo scatto non è certo dei migliori, lo voglio ripubblicare proprio come la prima volta che l’ho postato tanti anni fa.
Questi sono dei biscotti golosissimi e velocissimi; la frolla non ha bisogno di riposo e la Nutella…beh chi non ne ha un barattolo in casa?

Ingredienti

400 g di farina
120 g di zucchero
100 g di burro freddo
3 tuorli
1 uovo intero
1 bustina di lievito per dolci
qualche goccia di estratto di vaniglia
Nutella


Procedimento

Accendere il
forno a 180°.


In una ciotola pesare la farina,

aggiungere lo zucchero,

l’essenza di vaniglia,

il lievito e

il burro a tocchetti.

Lavorare con la punta delle dita,

aggiungere i tuorli e l’uovo intero e 
iniziare ad amalgamare gli ingredienti.

Spostare il composto sulla spianatoia e lavorarlo 
velocemente fino a formare un panetto che poi

verrà diviso in due per procedere 
in modo più pratico alla stesura.

Prendere un panetto e appoggiarlo su un foglio di carta forno
coprirlo con un altro foglio di carta forno

e iniziare a stendere con il matterello

fino allo spessore ci 3 mm.

Coppare con formine a scelta, 
porre nel mezzo una “nocciolina” di nutella,

e coprire con altra frolla. 
Allineare i biscotti sulla teglia coperta con carta forno 
e infornare per 10-12 minuti.

Sfornare e lasciare raffreddare prima di 
cospargerli con zucchero a velo.

Dieta depurativa di tre giorni dopo Natale

Dieta depurativa di tre giorni dopo Natale

Basta poco per smaltire liquidi, tossine e gonfiore che ci hanno “regalato” le feste. Una manciata di tre giorni in cui stare attenti all’alimentazione, con piatti leggeri, ma gustosi: ecco come fare

Non si può festeggiare il Natale, e tutte le feste che si porta con sè, senza godersi i ricchi piatti della tradizione insieme ai propri cari. Vietato pasteggiare a petto di pollo alla piastra e insalata: ne gioverebbe il fisico (forse), ma di sicuro non il cuore. In fondo basterà poi solo una dieta di tre giorni per depurarsi dagli eccessi e ritrovare la forma.

Dieta depurativa di tre giorni

L’ideale sarebbe resettare corpo e mente dalle abitudini alimentari non proprio corrette acquisite nei giorni di festa. Abbandonate alcolici, bibite gassate, dolci, prodotti confezionati e in generale tutto ciò che potrebbe indurre a esagerare con le porzioni.
Prediligete alimenti che aiutano il processo depurativo, come il succo di limone usato per condire oppure per aromatizzare acqua e tè verde. Tra le verdure, quelle che vantano proprietà più spiccatamente detox sono le barbabietole, insalata, spinaci, cicoria, tarassaco (e in generale tutte le verdure a foglia verde), sedano, carciofi e finocchi.
Scegliete proteine magre – pesce e carne bianca, uova, legumi e formaggi magri (non la versione light di formaggi grassi) – che saziano e fanno lavorare il metabolismo, e usate solo olio extra vergine d’oliva a crudo come condimento.

I trucchi per resistere alla dieta

In effetti è solo una dieta di tre giorni per depurarsi, ma dopo tutte le golosità natalizie ridurre le quantità di quello che mangiamo e tornare a un’alimentazione più semplice può essere difficile. Iniziate allora il pasto con della verdura cruda – un pinzimonio o un’insalata mista andranno benissimo – che costringendovi a masticare per bene, contribuirà a favorire il senso di sazietà. Ricordatevi di condire sempre la verdura con olio extra vergine d’oliva per assimilare le vitamine e sfruttare il potere saziante delle fibre. Sempre per illudere lo stomaco, provate a bere un bicchiere d’acqua prima di ogni pasto: partirete con la pancia già un po’ piena.
Se vi siete abituati ai dolci e proprio non riuscite a rinunciarci, provate a cuocere delle mele o delle pere in forno con tutta la buccia e un po’ di cannella, noce moscata e chiodi di garofano. Una volta cotte saranno naturalmente dolcissime e basterà un trito di frutta secca o una cucchiaiata di yogurt denso per una merenda sana e golosa. Per rendere più gustosi carne bianca e pesce provate ad accompagnarli con una salsina fatta mescolando yogurt, curry e olio oppure senape e succo di limone. Se invece siete tra quelli che bevono poco – quando, in realtà, l’acqua è fondamentale per eliminare scorie e tossine – preparate delle acque aromatizzate mettendo in infusione in un litro d’acqua qualche fettina di limone, arancio o pompelmo oppure una manciata di chicchi di melograno e dello zenzero. Otterrete una bevanda gustosa, che, inoltre, sfrutta alimenti utili per depurarsi.

Ricetta Polenta con fonduta alla valdostana

Ricetta Polenta con fonduta alla valdostana
  • 1 L latte
  • 500 g farina di mais
  • 400 g fontina
  • 1 pz tuorlo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Per la ricetta della polenta con fonduta alla valdostana, preparate la polenta: incorporate, poco alla volta, la farina in 1,5 litri di acqua bollente, leggermente salata. Unite un cucchiaio di olio e mescolate di tanto in tanto con una frusta, cuocendo la polenta per 40-45 minuti. Versatela poi in una ciotola e lasciatela riposare per 30 minuti. Tagliate la fontina a piccoli pezzi e uniteli al latte. Dopo 30 minuti di riposo portate su un bagnomaria e fate sciogliere il formaggio. Frullate la fonduta con un mixer. A fuoco spento incorporate il tuorlo. Sformate la polenta su un piatto e copritela con la fonduta calda. Servitela subito.

Proudly powered by WordPress