Tag: ricette di biscotti

Ricetta Involtini con verdure al curry

Ricetta Involtini con verdure al curry
  • 500 g patate
  • 500 g yogurt naturale
  • 350 g cavolfiore
  • 1 pz confezione di pasta fillo (con fogli quadrati)
  • 300 g cavolo cappuccio
  • 250 g carote
  • curry in polvere
  • prezzemolo tritato
  • olio extravergine di oliva
  • olio di arachide
  • sale
  • pepe

Per la ricetta degli involtini con verdure al curry, raccogliete lo yogurt in una garza finissima e lasciatelo sgocciolare per almeno 4 ore, quindi insaporitelo con 2-3 cucchiai di olio di oliva, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, un pizzico di sale e una macinata di pepe mescolando bene.
Per il ripieno: Sbucciate carote e patate, tagliatele a tocchetti e scottatele in acqua bollente salata per circa 4-5 minuti. Dividete il cavolfiore in piccole cimette e sbollentatele in acqua salata per un paio di minuti. Tagliate il cavolo cappuccio a fettine sottili. Scaldate in una padella 3 cucchiai di olio di oliva, aromatizzatelo con mezzo cucchiaino di curry e lasciate insaporire per un paio di minuti; unite il cavolo cappuccio, regolate di sale e cuocete per circa 3 minuti a fiamma vivace, quindi aggiungete anche le patate, le carote e il cavolfiore
e proseguite la cottura con il coperchio per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Abbassate la fiamma e cuocete ancora per 4-5 minuti. Schiacciate grossolanamente le verdure con una forchetta, amalgamandole bene, per ottenere il ripieno degli involtini.
Per gli involtini: Distribuite 1 cucchiaio di ripieno su un lato di un quadrato di pasta fillo e inumidite con un po’ di acqua il lato opposto, quindi richiudete l’involtino. Friggete pochi involtini per volta in abbondante olio di arachide caldissimo per 3-4 minuti, finché non cominceranno a dorarsi. Scolateli su carta da cucina e serviteli subito, accompagnandoli con la salsa allo yogurt.

Torta salata con piselli e menta: un’idea per la primavera

Torta salata con piselli e menta: un'idea per la primavera

Una ricetta passepartout, semplice e perfetta per questa stagione. Una sola raccomandazione: utilizzate i piselli freschi!

Vi proponiamo un’idea molto facile, ma d’effetto per una torta salata di primavera, perfetta come antipasto, come secondo o anche come schiscetta da portare in ufficio.
Gli ingredienti principali sono i piselli freschi che in questa stagione sono straordinariamente dolci e croccanti. Aggiungiamo poi al ripieno anche delle zucchine tenere e tanta menta per dare un po’ di profumo.
E la pasta brisée? La facciamo in casa e con la farina integrale.

Pasta brisée integrale

Preparare la pasta brisée è davvero molto semplice perché non ci sono tempi di lievitazione da rispettare e tanti ingredienti da amalgamare.
Per la versione proposta basta impastare insieme con le mani 200 g di farina integrale, 100 ml di acqua e 50 ml di olio extravergine di oliva.
Aggiungete un pizzico di sale se volete, ma non è necessario dato che il ripieno sarà comunque molto saporito.
Una volta pronto l’impasto non deve riposare, ma potete subito stenderlo con un matterello e farcirlo.
La volete un po’ speziata? Aggiungete un pizzico di curry in polvere.

Il ripieno della torta salata

Per il ripieno della torta abbiamo pensato ai pisellini che sono primaverili e quindi di stagione.
Comprateli freschi, inutile dirlo!
Prelevateli dai baccelli e uniteli al resto così come sono, crudi e croccanti.
Oltre ai piselli ci sono le zucchine. Avete due scelte: una volta tagliate a rondelle sottili, potete cuocerle oppure utilizzarle crude come i piselli.
Per cuocerle basta rosolarle in padella con l’olio e della cipolla tritata per pochi minuti. Devono comunque mantenere la loro consistenza senza rompersi del tutto.
Per tenere insieme piselli e zucchine utilizzate un composto a base di formaggio fresco. L’ideale è la ricotta.
Se preferite qualcosa di più delicato provate con la robiola, ma mantenete sempre una parte anche di ricotta.
Per un gusto più deciso invece mescolate la ricotta con la feta.
Per farcire la torta avrete bisogno di circa 500 g di ricotta di mucca, oppure 200 g di robiola e 300 g di ricotta, oppure 100 g di feta e 450 g di ricotta.

Come preparare la torta salata

Una volta pronta la pasta brisée stendetela non troppo sottile e datele una forma rotonda. Bucherellate il fondo con una forchetta e intanto preparate il ripieno.
Mescolate la ricotta (o un mix di formaggi) con un uovo e una manciata di parmigiano grattugiato. Aggiungete sale, pepe e della menta fresca e poi i piselli e le zucchine (cotte o crude) tenendone da parte un po’.
Versate il composto sulla base sistemata su una teglia da forno o all’interno di uno stampo da torta rivestito con carta forno e decorate la superficie con i piselli e le zucchine rimaste.
Potete a questo punto o creare una specie di decorazione con la pasta avanzata realizzando una cornice, oppure semplicemente portarla verso il vento della torta.
Cuocete a 180° per circa 25-30 minuti in forno statico.

 

Ricetta Olive ripiene all’ascolana – La Cucina Italiana

Ricetta Olive ripiene all'ascolana - La Cucina Italiana
  • 60 olive verdi, grosse, in salamoia
  • 150 g carne di maiale
  • 150 g carne di manzo
  • 50 g mortadella
  • parmigiano
  • 3 uova
  • pangrattato
  • cipolla
  • noce moscata
  • cannella
  • concentrato di pomodoro
  • vino bianco secco
  • olio
  • farina bianca
  • sale
  • pepe

Per preparare le olive ripiene all’ascolana, fate appassire una cipolla tritata in 3 cucchiaiate d’olio e rosolatevi i 2 tipi di carne. Salate, pepate, bagnate con vino bianco, unite un cucchiaino di concentrato allungato con poca acqua e cuocete per circa 40′. Passate la carne al mixer con la mortadella e impastatela con 2 cucchiaiate di pangrattato, 2 di formaggio grattugiato, un tuorlo, cannella, noce moscata, sale e pepe. Snocciolate le olive tagliandole a spirale, dall’alto, tutt’intorno al nocciolo; via via che le aprite, immergetele in acqua fredda. Sgocciolatele, inserite in ognuna una pallina del ripieno preparato, ridate la forma originale, quindi infarinatele, passatele nelle restanti uova sbattute e nel pangrattato. Friggetele in abbondante olio bollente e servitele calde.

Proudly powered by WordPress