Tag: ricette al forno

Ricetta Crostata frangipane con noci pecan e mele caramellate

Ricetta Crostata frangipane con noci pecan e mele caramellate
  • 125 g farina 00
  • 60 g burro
  • 35 g zucchero semolato
  • 15 g farina di mandorle
  • 1 pz tuorlo
  • 75 g noci pecan
  • 75 g burro
  • 45 g zucchero di canna
  • 15 g sciroppo di acero
  • 1 pz uovo grande
  • sale
  • 200 g zucchero semolato
  • 3 pz piccole mele rosse non trattate
  • 2 pz limoni
  • 1 pz mela verde
  • sciroppo di acero
  • noci pecan

Per la ricetta della crostata frangipane con noci pecan e mele caramellate, intridete le farine con il burro
e lo zucchero ottenendo un composto sabbioso; impastatelo con il tuorlo. Modellate la pasta a palla, copritela
e lasciatela riposare in frigo per 2 ore. Stendetela in una sfoglia di 3 mm di spessore e con essa rivestite il fondo e il bordo di uno stampo rotondo a cerniera (ø 18 cm, altezza 2,5 cm), ritagliando la pasta in eccesso. Bucherellate il fondo della pasta con una forchetta, rivestitelo con carta da forno e appoggiatevi sopra le apposite sferette per la cottura in bianco (potete sostituirle con dei fagioli secchi). Infornate la crostata a 170 °C per 20 minuti; eliminate la carta e le sferette e cuocetela ancora per 5 minuti.
PER IL FRANGIPANE: Frullate le noci pecan con lo zucchero di canna riducendole in farina; unite il burro, morbido, lo sciroppo di acero, l’uovo e un pizzico di sale; amalgamate tutto continuando a frullare. Distribuite il composto nella frolla e infornate a 180 °C per 12-15 minuti.
PER LA DECORAZIONE: Sbucciate la mela verde e tagliatela a pezzetti. Cuocetela in un pentolino con il succo di 1 limone per 10 minuti, quindi unite 1 cucchiaio di sciroppo di acero e proseguite la cottura per altri 2 minuti. Lasciate raffreddare e distribuitela sulla torta. Spennellate il bordo della torta con un poco di sciroppo di acero e fatevi aderire una manciatina di noci pecan sminuzzate. Preparate uno sciroppo, sciogliendo sul fuoco 200 g di zucchero con 200 g di acqua e il succo di 1 limone. Portate a bollore e spegnete. Dividete le mele in spicchi sottili, eliminando i semi, ma senza sbucciarle; intingete gli spicchi nello sciroppo, scolateli e distribuiteli a spirale sulla superficie della crostata.

Come fare i gamberi alla greca

Come fare i gamberi alla greca

Un secondo piatto che non ti aspetti, perché sì, formaggio e pesce possono andare d’accordo

La feta al forno con i pomodorini è la ricetta più cliccata del web, ma avete mai provato la feta con i gamberi alla greca?
Si tratta di un secondo piatto ricco che conferma l’eccezione alla regola del “mai pesce e formaggio nella stessa ricetta”.
Qui infatti abbiamo i gamberi e la feta che insieme sono un vero matrimonio di gusto.

Etnico rustico

Questi gamberi sono un piatto della tradizione greca molto rustico, servito in genere nelle taverne.
Si possono proporre sia come antipasto che come secondo e possono diventare anche un ricco contorno per la pasta.
In alcune ricette troverete un sugo a base di pomodorini, ma noi qui ve li proponiamo con la passata o la polpa a pezzettoni.

Come fare i gamberi alla greca

Come fare i gamberi alla greca

Ingredienti

500 g di gamberi freschi e puliti, 100 g di feta, 250 ml di passata di pomodoro o pezzettoni, 1 cipolla piccola, basilico fresco, sale, olio extravergine di oliva.

Procedimento

Partite dal sugo di pomodoro che potete preparare con la passata o con la polpa a pezzettoni, oppure con entrambe le cose.
Soffriggete la cipolla tritata con un po’ di olio extravergine di oliva a fuoco medio e poi aggiungete il pomodoro.
Lasciate cuocere per circa 10 minuti e profumate con qualche foglia di basilico fresco.
Aggiungete la feta a cubetti e quando sarà quasi, ma non completamente sciolta, aggiungete anche i gamberi ben puliti e privati del budello nero sulla parte esterna.
Ancora due minuti cottura e il piatto è pronto.

Come servire i gamberi alla greca

Certamente con del pane perché il sughetto non pò essere lasciato nel piatto. È peccato!
Potete fare una gratificante scarpetta con una bruschetta di pane abbrustolito, magari strofinato con un po’ di aglio, oppure con della pita greca calda. 

Sostituire la feta?

Questo è uno di quei piatti in cui non è possibile sostituire nulla perché ogni ingrediente è indissolubilmente legato al resto.
La feta non è ricotta o primosale, quindi sì, potete pensare di ometterla o sostituirla, ma il risultato non sarà mai lo stesso.
Potete però giocare con le spezie e le erbe aromatiche.
Qualcuno aggiunge timo e origano e anche peperoncino e paprika.

Ricetta Tomino fuso al forno

Ricetta Tomino fuso al forno

Per la ricetta del tomino fuso, incidete a losanghe un formaggio a crosta fiorita come il tomino o la paglierina piemontese, infilatevi degli aghi di rosmarino, cospargetelo di miele e infornatelo a 180 °C per 10 minuti. Servite subito con un cucchiaio e accompagnate con pere, noci e fette di pane tostato: sarà un aperitivo squisito.

Proudly powered by WordPress