Tag: Polpo

» Risotto crema di patate e polpo

Misya.info

Innanzitutto pulite il polpo, mettetelo in una pentola ampia, copritelo con abbondante acqua, unite sedano, carota e cipolla puliti, portate a ebollizione e fate cuocere per circa 30 minuti.

Nel frattempo pelate le patate, lavatele e tagliatele a dadini, quindi copritele con acqua e lessatele per circa 25-30 minuti (dipende dalle dimensioni dei dadini).

Una volta cotte, scolate eventuale acqua in più (non devono essere troppo asciutte, in modo che la crea non venga troppo densa) e frullatele con un minipimer.

Scolate il polpo con una forchetta e fatelo raffreddare.
Conservate l’acqua di cottura e filtratela: la userete per cuocere il riso.

Tagliatelo a tocchetti e fatelo rosolare in una padella con olio abbondante.

Nel frattempo fate tostare il riso con un po’ di burro, quindi sfumate con il vino, infine aggiungete poco per volta l’acqua di cottura del polpo, fino a portare a cottura il riso.
mantecate con la crema di patate e aggiustate di sale e pepe.

Infine unite il polpo e del prezzemolo tritato, tenendone un po’ da parte per la decorazione.

Il risotto crema di patate e polpo è pronto: impiattate, decorate i piatti con il polpo e il prezzemolo messi da parte e servite.

» Pasta con crema di patate e polpo

Misya.info

Innanzitutto pulite il polpo, mettetelo in una pentola ampia, copritelo con abbondante acqua, portate a ebollizione e fate cuocere per circa 30 minuti.
Una volta cotto, scolate, fate raffreddare e tagliatelo a tocchetti.

Nel frattempo che il polpo cuoce, pelate le patate, tagliatele a dadini, quindi cuocetele con un po’ di acqua in una casseruola ampia dove avrete fatto appassire il misto per soffritti con dell’olio.

Quando le patate saranno cotte, conditele con pepe abbondante e il pecorino e frullate con il minipimer fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi.

Nel frattempo, fate rosolare il polpo a tocchetti in una padella antiaderente con olio abbondante.

Quando polpo e patate saranno quasi pronti, mettete anche a cuocere la pasta in una pentola con abbondante acqua bollente salata.
Scolatela un po’ al dente conservando un po’ di acqua di cottura, quindi unitela alla crema di patate (aggiungendo un po’ di acqua di cottura se serve), aggiustate di sale, infine incorporate anche il polpo, tenendone qualche pezzetto da parte per decorare i piatti.

La pasta con crema di patate e polpo è pronta: impiattate, decorate con il polpo messo da parte e un po’ di prezzemolo fresco e servite subito.

Polpo in umido con patate

Polpo in umido con patate

 

Oggi pioggia e vento ma è ormai da qualche giorno per uscire la mattina presto a dare la pappa alla nostra cagnolona, ho tirato fuori dall’armadio la mia vestaglia. La notte il solo lenzuolo è un ricordo e va bene così, siamo a ottobre e l’autunno è entrato di diritto dalla porta.  Anche il menù sta cambiando, niente insalatone e via alle zuppe per cena. 

Il polpo in umido è un piatto ottimo se cucinato in estate, magari accompagnato da qualche fetta di pane a bruschetta, e perfetto se servito nella stagione più fredda accompagnato da una polenta calda e fumante.

Ingredienti

1 polpo 

4 patate tagliate a tocchetti

1/2 spicchio di aglio

1 carota

1 cipolla bianca

1/4 di gambo di sedano

1/2 bicchiere di vino bianco

2 bicchieri di passata di pomodoro

prezzemolo tritato

sale e pepe

due foglie di alloro

olio extravergine d’oliva

se dovesse servire 1 bicchiere di brodo

Procedimento

Io ho acquistato un polpo surgelato, l’ho lasciato scongelare e l’ho sciacquato sotto acqua corrente, prima di tagliarlo a tocchetti e tenerlo da parte a temperatura ambiente per qualche minuto.

Nel frattempo ho preparato un trito con il sedano, la carota e la cipolla e ho fatto rosolare il tutto in una casseruola con l’olio e l’aglio.

Ho unito i tocchetti di polpo, l’ho rosolato per qualche minuto, ho sfumato con vino e appena evaporato, ho continuato la cottura per una quindicina di minuti.

Successivamente ho aggiunto i tocchetti di patate, la passata di pomodoro e le foglie di alloro.

Ho cotto il tutto per circa 40 minuti un’ora a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto e controllando che non si asciugasse troppo (nel caso aggiungere un po’ di brodo).

Una volta cotto, togliere dalla fiamma, aggiungere sale, pepe, prezzemolo e lasciare riposare il ntutto per 20-30 minuti prima di scaldare e servire.

Proudly powered by WordPress