Tag: pasta

» Frittata di pasta al pesto

Misya.info

Innanzitutto cuocete la pasta e scolatela al dente e lasciatela intiepidire.
Sbattete le uova con poco sale, pepe e il pecorino.

Mescolate la pasta col battuto di uova, quindi incorporate anche il pesto.

Scaldate un po’ di olio in una padella antiaderente, quindi versateci dentro metà della pasta condita.
Cospargete con il formaggio a dadini, quindi coprite con la pasta restante.
Cuocete a fuoco medio basso finché l’uovo non si sarà rappreso, quindi con l’aiuto di un coperchio o un piatto, girate e cuocete il secondo lato a fiamma più alta.

La frittata di pasta al pesto è pronta, potete servirla calda, tiepida o anche fredda.

» Pasta e patate di mare

Misya.info

Innanzitutto mettete in ammollo le vongole in acqua fresca per almeno 2 ore, per farle spurgare dalla sabbia.
Nel frattempo procedete con la pulizia delle cozze: eliminate il filamento, raschiate i gusci più sporchi con un coltello o la paglietta metallica, quindi sfregatele tra di loro sotto l’acqua corrente, 2 per volta.
Passate le 2 ore, risciacquate bene le vongole per togliere eventuali residui di sabbia.
Prendete 2 padelle ampie, mettete in una le cozze e nell’altra le vongole, coprite con coperchio e fate cuocere pochi minuti a fiamma vivace perché si aprano.

Sgusciate quindi i frutti di mare (lasciatene giusto qualcuno nel guscio per decorare il piatto).
Filtrate il liquido di cottura con un colino a maglie strette e mettetelo da parte.

Lavate e pelate le patate, quindi tagliatele a cubetti.

Fate soffriggere la cipolla tritata con olio in una casseruola, quindi unite le patate e fatele insaporire per qualche minuto.
Unite pomodorino, basilico e liquido di cottura dei frutti di mare, quindi aggiungete acqua fino a coprire completamente le patate.
Coprite con un coperchio e portate a ebollizione.

Dopo 10-15 minuti dall’ebollizione, aggiungete la pasta, unite poco sale e acqua se necessario, togliete il coperchio e continuate la cottura a fiamma medio-bassa.
Quando la pasta sarà quasi cotta, aggiungete cozze, vongole, gamberetti e prezzemolo.

Quando la pasta risulterà al dente, aggiungete il pecorino e se serve aggiustate di sale.

Impiattate la pasta e patate di mare, decorate coi frutti di mare tenuti da parte col guscio, aggiungete un po’ di pepe e servite.

La pasta con i gamberetti, regina dell’estate

La pasta con i gamberetti, regina dell’estate

Voglia di sapori freschi, delicati, dolci, ma pieni allo stesso tempo. In estate siamo a caccia di gusti nuovi che sappiano supportarci nella grande lotta al caldo, ma che allo stesso tempo sappiano celebrare la nostra voglia di fare festa, condividere e divertirci, anche a tavola. E uno dei piatti che sembrano nati per fare questo è proprio la pasta con i gamberetti, un grande classico che si presta ad essere servito caldo, tiepido, freddo e arricchito con tanti ingredienti differenti. Ecco qualche regola e le idee golose per trasformarlo nel piatto dell’estate.

La cottura dei gamberi

Alla base di una pasta con i gamberetti ben riuscita, c’è la giusta cottura dei gamberi. Che dovrà essere rapida e delicata per preservarne il succo e la morbidezza. Se optate per una lessatura, saranno sufficienti un paio di minuti in acqua bollente e, nel caso in cui state prepararndo una pasta fredda, bloccherete la cottura in una bacinella con acqua fredda e ghiaccio.

La taglia dei gamberi

Quando parliamo di gamberetti intendiamo gamberi di piccola taglia che si prestano ad essere cotti in saporissimi sughetti con tutto il guscio e la testa o cotti velocemente per arricchire primi piatti delicati. In ogni caso trattiamo con cura questi piccoli crostacei e utilizziamo anche i gusci e le teste per dare maggiore sapore alle nostre pietanze. Se scegliamo grosse code di gamberi invece, dovremo avere la cura di pulirle accuratamente e di servirle dopo una breve cottura, magari in cima al piatto di pasta. Se amate il crudo, potrete completare ogni piatto con una piccola porzione di tartare.

Gli ingredienti ok

Per valorizzare la nostra pasta con i gamberi, possiamo puntare su un gruppo di ingredienti capaci di valorizzare questo abbinamento. Sì al limone, al lime, alla mozzarella, alla burrata, alle mandorle, al sesamo, alla rucola, ai pomodorini e alle zucchine. Ma anche ad altri ingredienti dal mare come cozze, vongole e calamari.

Nella gallery in alto, 20 paste con i gamberi buonissime.

Leggi anche

Tante idee per condire le verdure in estate

Leggi anche

Pomodori ripieni freddi: perfetti per l’estate!

Leggi anche

Ricette per l’estate… velocissime!

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Linguine con due creme e gamberi marinati

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

“Spaghettoni” di melanzana con gamberi e pomodori

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Fusillotti alla salsa di gamberi e limone

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Spaghetti con radicchio, gamberi e burrata

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Penne con scalogno, calamari e gamberi

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Pasta e piselli con i gamberi

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Spaghettini di soia con gamberi e sesamo

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

“Paglia e fieno” ai gamberi

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Tagliolini freschi ai gamberi e basilico

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Tagliolini ai gamberi

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Spaghetti integrali, gamberi e rucola

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Farfalle ai gamberetti

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Fregula con gamberi

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Pasta ai gamberi, pomodoro e caffè

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Pasta fredda con gamberi

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Paccheri ai gamberi

ABBIAMO CUCINATO PER VOI

Trofie con i gamberi

Proudly powered by WordPress