Tag: Menta

Salsa chutney di sesamo, menta e cocco: le ricette

Salsa chutney di sesamo, menta e cocco: le ricette

Una salsina agrodolce di origine indiana e tutta da scoprire: ecco la ricetta classica e tre insolite per accompagnare carne, piatti vegani dal sapore deciso o formaggi

Originario dell’India, il chutney è una salsa agrodolce con spezie, zucchero e aceto, con l’aggiunta di frutta o verdura, arrivata anche in Europa a partire dal diciassettesimo secolo. Tra le spezie raccomandate gli indiani citano chiodi di garofano, aglio, coriandolo, senape, cannella, zenzero, pepe di cayenna e tamarindo. Ma sono tante le varianti della sua ricetta.

La ricetta tradizionale del chutney

Dalle nostre parti questa salsina non è ancora molto diffusa, mentre inglesi e francesi ne fanno un uso quasi spropositato come accompagnamento a formaggi, carni, riso, verdure e aperitivi vari. Inoltre, il chutney può essere sia umido che secco, con consistenza sia grossolana che fine. Quello più famoso è il chutney al mango, che si prepara con trito di tale frutto esotico più zenzero, peperoncino e prezzemolo, ai quali si possono aggiungere aglio, cannella, uvetta e datteri. La ricetta prevede l’utilizzo di una pentola antiaderente e soprattutto che non sia di ferro, ottone o rame: il motivo è che gli acidi presenti negli ingredienti reagiscono male con queste sostanze e pertanto il chutney rischia di assumere un sapore metallico. Per lo stesso motivo si consigli sempre di usare utensili di legno.

Chutney al cocco

Una delle varianti tutte da scoprire, invece, è quella del chutney al cocco. Gli ingredienti di cui abbiamo bisogno sono: 250 grammi di cocco fresco grattugiato, 2 peperoncini verdi dolci e uno rosso, un cucchiaio di zenzero fresco e uno di ceci tostati, mezzo cucchiaino di semi di senape, 2 foglie di curry, un cucchiaio di olio di oliva e sale. Per prima cosa si taglia a pezzetti il peperoncino verde e si grattugia lo zenzero; poi si frulla tutto insieme con i ceci tostati e poca acqua, fino ad ottenere un impasto cremoso. In una padellina con un filo d’olio fate tostare i semi di senape con il peperoncino rosso a pezzetti e le foglie di curry, togliete dal fuoco e unite alla crema di cocco. Si mescola tutto per bene, si aggiusta di sale e si versa in un barattolo. L’intero procedimento richiede circa un quarto d’ora. Mettete in frigo il chutney di cocco e fate riposare una giornata prima di consumare. Il risultato (che si potrebbe a ragione chiamare anche coconut chutney) è una salsa ideale per  piatti vegani, come le polpette di lenticchie, o per tortini di riso: due ottime idee per antipasti originali e leggeri.

La variante con menta e yogurt

Per accompagna piatti dal sapore piuttosto deciso, invece, ecco il chutney di yogurt e menta, rinfrescante e veloce da preparare. Servono una cipolla bianca, un peperoncino verde non piccante, 150 grammi di menta fresca, un pizzico di pepe di cayenna, 200 ml di yogurt bianco, 3 cucchiai di farina di cocco, tre di latte e mezzo cucchiaio di sale. Prima di tutto bisogna lavare la menta, farla sgocciolare e tritarla finemente. Fare la stessa cosa con la cipolla e il peperoncino e unire tutto alla menta. Nel frattempo si riscalda a parte il latte. Lasciate in ammollo la farina di cocco per un quarto d’ora e quando il latte sarà ormai freddo, arriva il momento di aggiungere lo yogurt, il sale e il pepe. Mescolate tutto per bene e aggiungete tutti gli altri ingredienti, fino a quando il composto non sarà ben amalgamato. Conservate in frigorifero per almeno mezz’ora prima di portarla in tavola ed ecco una variante gustosa di questa salsina dal sapore agrodolce.

Chutney al sesamo

Se  si vuole continuare a sperimentare, il consiglio è infine quello di provare il chutney al sesamo, ideale per piatti a base di carne.  Per prepararlo serve procurarsi 40 grammi di semi di sesamo, 60 grammi di foglie di coriandolo, 3 peperoncini verdi, 3 cucchiai di succo di limone e un pizzico di sale. Prima di tutto fate tostare i semi in una padella fino alla doratura, poi versateli in un mortaio e pestateli fino a polverizzarli. Versate la polvere in un frullatore insieme alle foglie di coriandolo, ai peperoncini, al succo di limone, al sale e a due cucchiai d’acqua. Frullate a bassa velocità e la vostra chutney alternativa sarà pronta. Insomma, non è ancora diffusissima in Italia, ma basterà provarla una sola volta, con l’accompagnamento giusto, e questa salsina agrodolce indiana conquisterà anche i nostri palati.

Ricetta Ravioli di magro con salsa di caprino alla menta

Ricetta Ravioli di magro con salsa di caprino alla menta
  • 400 g farina
  • 100 g spinaci novelli mondati
  • 3 pz tuorli
  • 2 pz uova
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • 450 g ricotta
  • 160 g erbette
  • 40 g Parmigiano Reggiano Dop grattugiato
  • menta
  • sale
  • pepe
  • 160 g formaggio fresco di capra
  • 50 g cicoriette
  • latte
  • menta
  • sale
  • pepe

Per la ricetta dei ravioli di magro con salsa di caprino alla menta, scottate gli spinaci per 1 minuto in acqua bollente salata, scolateli, strizzateli con cura e frullateli con le uova, i tuorli e un filo di olio. Lavorateli con la farina, finché non otterrete una pasta omogenea; modellatela a palla, copritela con la pellicola e fatela riposare in frigorifero almeno per 1 ora. Infarinate il piano di lavoro e tirate la pasta, ottenendo una lunga sfoglia rettangolare larga circa 10-12 cm e spessa 1 mm.
PER IL RIPIENO: Asciugate la ricotta posandola su carta da cucina. Mondate le erbette, sbollentatele per qualche secondo e strizzatele. Sminuzzate una decina di foglie di menta. Mescolate la ricotta con il parmigiano grattugiato, le erbette e la menta, regolando di sale e di pepe.
PER IL CONDIMENTO: Amalgamate il formaggio di capra con 3-4 cucchiai di latte, un pizzico di sale, una macinata di pepe e qualche foglia di menta sminuzzata. Mondate le cicoriette e appassitele in una padella capiente con una noce di burro, lo spicchio di aglio schiacciato con la buccia e un pizzico di sale per un paio di minuti.
Preparate i ravioli: distribuite piccole noci di ripieno nella parte superiore della sfoglia, a una distanza di circa 5 cm l’una dall’altra. Spennellate la sfoglia con poca acqua tutto intorno al ripieno. Ricoprite le noci di ripieno con la parte inferiore della sfoglia e fatela aderire bene schiacciandola intorno al ripieno per eliminare l’aria. Ritagliate i ravioli con una rotella tagliapasta dal bordo dentellato. Cuoceteli in acqua bollente salata, finché non saranno venuti a galla; scolateli e fateli insaporire per 1 minuto nella padella con le cicoriette, mescolando delicatamente. Servite i ravioli con le cicoriette, foglie di menta e la salsa di caprino.

Torta salata con piselli e menta: un’idea per la primavera

Torta salata con piselli e menta: un'idea per la primavera

Una ricetta passepartout, semplice e perfetta per questa stagione. Una sola raccomandazione: utilizzate i piselli freschi!

Vi proponiamo un’idea molto facile, ma d’effetto per una torta salata di primavera, perfetta come antipasto, come secondo o anche come schiscetta da portare in ufficio.
Gli ingredienti principali sono i piselli freschi che in questa stagione sono straordinariamente dolci e croccanti. Aggiungiamo poi al ripieno anche delle zucchine tenere e tanta menta per dare un po’ di profumo.
E la pasta brisée? La facciamo in casa e con la farina integrale.

Pasta brisée integrale

Preparare la pasta brisée è davvero molto semplice perché non ci sono tempi di lievitazione da rispettare e tanti ingredienti da amalgamare.
Per la versione proposta basta impastare insieme con le mani 200 g di farina integrale, 100 ml di acqua e 50 ml di olio extravergine di oliva.
Aggiungete un pizzico di sale se volete, ma non è necessario dato che il ripieno sarà comunque molto saporito.
Una volta pronto l’impasto non deve riposare, ma potete subito stenderlo con un matterello e farcirlo.
La volete un po’ speziata? Aggiungete un pizzico di curry in polvere.

Il ripieno della torta salata

Per il ripieno della torta abbiamo pensato ai pisellini che sono primaverili e quindi di stagione.
Comprateli freschi, inutile dirlo!
Prelevateli dai baccelli e uniteli al resto così come sono, crudi e croccanti.
Oltre ai piselli ci sono le zucchine. Avete due scelte: una volta tagliate a rondelle sottili, potete cuocerle oppure utilizzarle crude come i piselli.
Per cuocerle basta rosolarle in padella con l’olio e della cipolla tritata per pochi minuti. Devono comunque mantenere la loro consistenza senza rompersi del tutto.
Per tenere insieme piselli e zucchine utilizzate un composto a base di formaggio fresco. L’ideale è la ricotta.
Se preferite qualcosa di più delicato provate con la robiola, ma mantenete sempre una parte anche di ricotta.
Per un gusto più deciso invece mescolate la ricotta con la feta.
Per farcire la torta avrete bisogno di circa 500 g di ricotta di mucca, oppure 200 g di robiola e 300 g di ricotta, oppure 100 g di feta e 450 g di ricotta.

Come preparare la torta salata

Una volta pronta la pasta brisée stendetela non troppo sottile e datele una forma rotonda. Bucherellate il fondo con una forchetta e intanto preparate il ripieno.
Mescolate la ricotta (o un mix di formaggi) con un uovo e una manciata di parmigiano grattugiato. Aggiungete sale, pepe e della menta fresca e poi i piselli e le zucchine (cotte o crude) tenendone da parte un po’.
Versate il composto sulla base sistemata su una teglia da forno o all’interno di uno stampo da torta rivestito con carta forno e decorate la superficie con i piselli e le zucchine rimaste.
Potete a questo punto o creare una specie di decorazione con la pasta avanzata realizzando una cornice, oppure semplicemente portarla verso il vento della torta.
Cuocete a 180° per circa 25-30 minuti in forno statico.

 

Proudly powered by WordPress