Tag: libri di cucina

Anna in Casa: ricette e non solo: Pucce alla olive di Mariagrazia

Anna in Casa: ricette e non solo: Pucce alla olive di Mariagrazia

Non so cosa ne pensiate voi ma per quanto mi riguarda queste tre settimane di febbraio sono volate. E’ vero che si dice sempre “sembra ieri che abbiamo sfornato panettoni e pandori…” ma abbiamo già fritto anche chiacchere e zeppole Ora siamo in quaresima e in quattro e quattro fanno otto ci ritroviamo a impastare colombe. Insomma tutto corre troppo in fretta ma il mio pensiero è unico, sperare di arrivare alla prossima festa con la famiglia senza nessun nemico invisibile che ci minaccia. 

Intanto quando posso mi chiudo in cucina e mi dedico alla mia grande passione, fare pane e tutti i lievitati possibili.

Le pucce alle olive di oggi sono di Mariagrazia una amica di Instagram con cui condivido la passione per la cucina. Rispetto alla ricetta originale ho aggiunto un pochino di zucchero accanto al lievito e ho leggermente variato il procedimento sperando che la mia amica non me ne voglia😊

Ingredienti

400 g di farina 0 

100 g di semola

350 ml di acqua 

15 g di sale 

5 g di zucchero

20 ml di olio evo

5 g di lievito di birra fresco

120 g di olive nere denocciolate

N.B. 

– ho preparato le pucce due volte, la prima ho seguito la lievitazione suggerita da Mariagrazia,  la seconda ho aumentato il lievito a 15 g e ho fatto lievitare fino al raddoppio. In tutti e due i casi il prodotto finale è risultato ottimo.

Procedimento

Come prima cosa lavare le olive, sgocciolarle, tagliarle a metà e tenerle da parte.

Sciogliere il lievito con lo zucchero in un bicchiere di acqua presa dal totale degli ingredienti.

Nella ciotola della planetaria, o in una ciotola capiente se si vuole impastare a mano, versare la farina, metà dell’acqua, il lievito e iniziare a mescolare e appena l’impasto comincia a formarsi, aggiungere il sale con il resto dell’acqua a disposizione. 

In ultimo aggiungere l’olio a filo mentre si continua a impastare a mano o con il gancio.

Una volta che l’impasto ha preso corda unire le olive ben sgocciolate,

 dare una mescolata veloce e poi trasferire il composto sulla spianatoia.

Spolverizzare leggermente con semola e 

lavorare per qualche minuto per distribuire le olive.

Fare un paio di giri di pieghe.

 

Formare un panetto e metterlo in una ciotola leggermente unta. 

Lasciare lievitare per 8-10 ore a temperatura ambiente, 

fino a raddoppio.

Rovesciare l’impasto sulla spianatoia, 

sgonfiare leggermente e fare un giro di pieghe e 

mettere di nuovo a riposare ma per una quindicina di minuti, 

coperto da una ciotola.

Trascorso il tempo di riposo, riprendere l’impasto e 

dividerlo in 12 pezzi 

(Mariagrazia ne ha ricavati dieci io le ho fatte più piccolini).

Formare delle palline, pirlarle sul piano di lavoro e 

adagiarle distanziate sulla teglia foderata con carta forno.

Cospargere con semola, coprire con un canovaccio e mettere a 

lievitare per circa due ore.

Scaldare il forno a 200°C.

Se come me avete il forno con la funzione vapore o panini, 

potete ricorrere a quelle per la cottura. 

Se avete un forno tradizionale, spruzzate leggermente le pareti 

con un po’ di acqua prima di infornare le pucce.

Cuocere per una trentina di minuti controllando 

che non si scurisca troppo la superficie.

Una volta pronte, sfornare e appoggiare le pucce su una gratella

 fino al completo raffreddamento.

» Torta salata mele e speck

Misya.info

Innanzitutto preparate la pasta brisée: mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorate velocemente, fino ad ottenere un panetto omogeneo.
Coprite l’impasto con pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno: sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a dadini.
Fatele rosolare in padella con salvia e olio per 5 minuti circa, quindi unite anche lo speck e cuocete per qualche altro minuto, poi eliminate la salvia.

Lasciate intiepidire leggermente, poi mescolate con la besciamella.

Riprendete l’impasto, stendetelo in una sfoglia circolare e usatela per coprire fondo e bordi dello stampo foderato di carta forno.
Riempite con la farcitura, livellate la superficie e pareggiate i bordi.
Cospargete con il parmigiano, quindi cuocete per circa 35 minuti in forno ventilato preriscaldato a 180°C.

La torta salata mele e speck è pronta, lasciatela intiepidire prima di tagliarala a fette e servirla.

Anna in Casa: ricette e non solo: Biscotti al philadelphia con crema di nocciole

Anna in Casa: ricette e non solo: Biscotti al philadelphia con crema di nocciole

Sono irresistibili, ne assaggi uno e in un nano secondo sono finiti…provare per credere.

Pronti con gli ingredienti? Partiamo?

Ingredienti

100 g di formaggio spalmabile Philadelphia
350 g di farina
140 g di zucchero a velo
100 g di burro a temperatura ambiente
1 tuorlo
1 cucchiaino da caffè scarso di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
q.b. crema di nocciole per guarnire

Preparazione

Scaldare il forno a 180°C e foderare una placca con carta forno.
In una ciotola amalgamare il burro allo zucchero a velo.
Unire il philadelphia, il sale e il tuorlo.
In ultimo aggiungere la farina setacciata con il lievito e mescolare per amalgamare gli ingredienti; se il composto fosse troppo morbido, aggiungere poca farina.
Prendere un po’ di impasto alla volta e formare delle palline grosse più o meno come una noce.
Allineare le palline sulla placca del forno, distanziandole leggermente fra di loro. Con il dito indice creare nel mezzo di ogni pallina una piccola fossetta ( se preferite potete fare la fossetta anche appena sfornati i biscotti, perche saranno morbidi fino a quando rimarranno caldi).
Infornare per 15-20 minuti, controllando che non si scuriscano.
Una volta pronti, sfornare e lasciare raffreddare direttamente sulla leccarda (nel caso non l’ abbiate fatto prima, formare la fossetta).
Quando i biscotti sono completamente freddi, scaldare appena un po’ di crema di nocciole (io nel microonde per 2-3 secondi), versarla in una tasca da pasticcere e formare un ciuffetto nell’incavo dei biscotti.

Proudly powered by WordPress