Tag: forno

» Peperoni al forno – Ricetta Peperoni al forno di Misya

Misya.info

Innanzitutto lavate e pulite i peperoni (eliminando il picciolo e i semini interni) e la cipolla, quindi tagliate i primi a listarelle e la seconda a fettine.

Unite in una ciotola peperoni, cipolla, pomodori (lavati e tagliati a pezzi), capperi ben dissalati, sale e olio e mescolate.
Trasferite quindi in una pirofila adatta alla cottura in forno e cuocete per circa 40 minuti in forno statico preriscaldato a 200°C, dando una bella mescolata a metà cottura (quindi dopo i primi 20 minuti).

I peperoni al forno sono pronti: mescolate ancora, lasciate intiepidire un pochino e servite.

» Verdure al tonno al forno

Misya.info

Le verdure al tonno al forno sono un’idea simpatica per un antipasto saporito, versatile e da preparare senza troppo impegno. Una volta pulite le verdure e composta la teglia, potete infilare tutto in forno a gratinare, mentre fate altro, magari rilassandovi con un bel libro. Vi troverete un piatto ricco di gusto, che a seconda delle quantità potete usare anche come secondo con contorno, rendendolo un piatto unico con l’aggiunta di un po’ di pane.
Non solo, ma potete anche variare la composizione per usare questa ricetta come idea riciclo per tutti i rimasugli di verdure che trovate in frigo. Potete variare la proporzione, o proprio le verdure (peperoni, pomodori, broccoli…), così come il tipo di formaggio (caciocavallo, emmental, brie…), o magari aggiungete aromi (rosmarino, timo, paprika…) per provare ogni volta un piatto diverso!

 

Innanzitutto lavate le verdure, mondatele e tagliatele a tocchetti.

Disponetele in una teglia adatta al forno, condite con sale e olio e mescolatele.
Cospargetele con il pangrattato e con un filino d’olio e cuocete per 20-25 minuti in forno ventilato preriscaldato a 200°C.
Quando la panatura inizierà a dorarsi, tirate fuori dal forno, cospargete con tonno ben sgocciolato e sbriciolato e con la scamorza a dadini e cuocete ancora per 5-10 minuti, finché il formaggio non sarà ben sciolto.

Le verdure al tonno al forno sono pronte, servitele calde o tiepide per mantenere il formaggio filante.

il pokè al forno che ha sfondato in quarantena

il pokè al forno che ha sfondato in quarantena

Riso, pesce o affini e il forno. Non serve altro per provare una nuova ricetta che dalle Hawaii ha conquistato le Filippe e poi gli States. Da noi, a guardarla bene, esisteva già…

Se lo si chiamasse “sformato di riso e pesce al forno” avrebbe un sapore decisamente noioso, ma in America spopola sul web con il nome di Sushi Bake: e così la faccenda si fa più interessante. Sopratutto se la sua origine è hawaiana e possiamo definirlo un pokè al forno.

Secondo la rivista “Vice” il trend è partito nelle Filippine e pare che sia infatti lì molto popolare perché semplice da fare e più o meno personalizzabile a piacere: riso bianco al dente, condito con un po’ di aceto e soia, salmone, polpa di granchio o gamberi, fogli di alghe nori (quelli in cui si arrotolano i maki giapponesi) e una spolverata di semi di sesamo. E poi per fare la crosticina, un mix di maionese, surimi e uova di pesce.

Sfoglia la gallery

È considerata una ricetta per tutta la famiglia, ma è diventato un cibo molto popolare durante la quarantena: confortante, veloce e sano. Proprio nelle Filippine un ristorante con il delivery di questa ricetta ha fatto il record; in Giappone lo chiamano curry rice ed è cotto con formaggio, cipolla, pollo, carote e curry. Lo si può fare con salmone affumicato e rucola, molto anni Ottanta, con del riso al pesto e salmone fresco, con besciamella e rondelle di pomodoro per dare colore, aggiungere tanta verdura in foglia oltre alle alghe per un risultato più sano oppure provare nella versione di questo youtuber. In Italia per ora si può al massimo provare a cucinare a casa, ma le ispirazioni su Instagram sono infinte, basta seguire l’hashtag #bakedsushi

Proudly powered by WordPress