Tag: focaccia

Ricetta Genovese di cinghiale su focaccia ai cereali

Ricetta Genovese di cinghiale su focaccia ai cereali
  • 250 g farina 0
  • 100 g semola rimacinata di grano duro
  • 45 g farina di cereali misti e semi
  • 9 g sale
  • 2 g lievito di birra fresco
  • 400 g cipolle
  • 350 g polpa di spalla di cinghiale
  • 40 g sedano
  • 20 g carota
  • bacche di ginepro
  • pepe nero in grani
  • chiodi di garofano
  • timo
  • maggiorana
  • sale
  • olio di arachide
  • olio extravergine di oliva

PER LA FOCACCIA
Sciogliete il lievito in 210 g di acqua, in una ciotola; aggiungete una parte della farina 0 formando un pastello. Salate e mescolate, quindi unite tutte le farine rimaste e la semola; impastate, prima nella ciotola, poi sul piano di lavoro, per circa 15 minuti.
Ponete la pasta in un recipiente unto di olio, coprite e lasciate lievitare a temperatura ambiente per 5 ore.
Schiacciate quindi leggermente la pasta ed effettuate due pieghe, richiudendola su se stessa a panetto. Fatelo ruotare tra le mani a conca, sul piano di lavoro, dandogli nuovamente una forma a palla. Rimettetelo in un recipiente unto di olio e lasciatelo lievitare coperto, in frigorifero, per 17 ore.
Togliete l’impasto dal frigo e lasciatelo a temperatura ambiente per altre 3 ore, infine spianatelo aiutandovi con un po’ di semola. Eliminate la semola in eccesso e stendete l’impasto in una teglia unta di olio extravergine. Infornate a 250 °C per 15-20 minuti.

PER LA GENOVESE
Mondate e tritate il sedano e la carota.
Sbucciate le cipolle e affettatele sottilmente.
Rosolate in una casseruola il sedano e la carota con un filo di olio extravergine. A parte, rosolate la polpa di cinghiale in una padella con olio di arachide, sale, timo e maggiorana, quindi trasferitela nella casseruola con le verdure e copritela con la cipolla.
Cuocete a fuoco lento per 4 ore, aggiungendo negli ultimi 45 minuti un mazzetto di timo e maggiorana e le spezie: qualche grano di pepe, qualche bacca di ginepro e 1-2 chiodi di garofano.
Sfilacciate la carne di cinghiale e servitela insieme con le cipolle, accompagnandola con la focaccia.
Da sapere: la ricetta originale prevede lo stinco di cinghiale, non la polpa di spalla a bocconi. Nel caso voleste usare gli stinchi, più difficili da reperire, calcolate 7 ore di cottura.

» Focaccia allo stracchino – Ricetta Focaccia allo stracchino di Misya

Misya.info

Mettete in una ciotola tutti gli ingredienti secchi (farina, lievito, sale, zucchero, parmigiano) e mescolate, quindi incorporate velocemente acqua e olio.

Stendete l’impasto creando un disco e mettetelo nello stampo (leggermente unto o con il fondo rivestito di carta forno.
Condite con lo stracchino, cercando di stenderlo in maniera uniforme, quindi cuocete per circa 25 minuti in forno statico preriscaldato a 200°C.

La focaccia allo stracchino è pronta: lasciatela leggermente intiepidire prima di servirla.

» Focaccia alle mele – Ricetta Focaccia alle mele di Misya

Misya.info

Innanzitutto preparate l’impasto: mettete in una ciotola la farina e il lievito sciolto nell’acqua e iniziate a impastare.
Aggiungete quindi anche burro e zucchero e lavorate fino ad ottenere un panetto omogeneo, che lascerete lievitare per almeno 2 ore o fino al raddoppio.

Quando l’impasto sarà lievitato (non fatelo prima, o tenderanno a scurirsi per l’ossidazione), mondate le mele e tagliatele a fettine sottili.

Riprendete l’impasto, sgonfiatelo con le mani e stendetelo in una sfoglia rotonda, con cui coprirete il fondo dello stampo, leggermente imburrato o rivestito di carta forno.
Aggiungete le mele creando un decoro, ad esempio posizionandole in cerchi concentrici.

Infine cospargete con lo zucchero di canna e con burro a fiocchetti e cuocete a 180°C in forno statico già caldo, per 15 minuti sul ripiano più basso del forno e poi per altri 10-15 minuti su un ripiano medio-alto.

La focaccia alle mele è pronta, lasciatela almeno intiepidire prima di servirla.

Proudly powered by WordPress