Tag: crema

Ricetta Cipolle al forno, crema di zucchina e menta

Ricetta Cipolle al forno, crema di zucchina e menta
  • 4 cipolle dorate
  • 700 g zucchine
  • 30 g foglie di menta più un po’
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Per la ricetta delle cipolle al forno, crema di zucchina e menta, Stropicciate e modellate fra le mani un foglio di alluminio così da creare una base rotonda (diam 6-7 cm) leggermente concava al centro; appoggiatela su una teglia e adagiatevi sopra una cipolla in modo che resti in piedi: fate lo stesso con le altre 3 cipolle. Infornatele a 160° C per 45-50 minuti.
Spuntate le zucchine, tagliatele a pezzi e lessatele in acqua bollente non salata per 5-6 minuti; scolatele e frullatele con le foglie di menta, un pizzico di sale e 50 g di olio fino a ottenere una crema verde liscia e brillante.
Sfornate le cipolle, sbucciatele e dividetele in falde. Versate nei piatti la crema di zucchine, distribuitevi sopra le falde di cipolla, altre foglie di menta e aggiustate di sale.

Cuscino di brioche con crema nocciole

Cuscino di brioche con crema nocciole

Non voglio lamentarmi e non voglio contare i giorni.
Per carattere sono una che si attiene alle regole, probabilmente per l’educazione militare ricevuta, se poi queste servono per emergenza comunitaria, non esistono i se e i ma.
Una cosa che in questi giorni mi ha fatto pensare, è l’uso continuo della frase “andrà tutto bene”.
Sono combattuta quando la sento o la ripeto: come, quando e per chi?
Certo che ci riprenderemo, a fatica ma lo faremo, su questo sono ottimista, ma di continuo penso alle persone che hanno perso qualcuno, alle persone che non hanno salutato i loro cari, mancati per l’epidemia o per altro. Penso al loro dolore che piano piano sta diventando anche il mio dolore, perchè ogni vittima ormai fa parte della nostra famiglia.
Allora, alla fine, se devo dire che andrà tutto bene lo faccio pensando che uniti nelle regole, uniti nel combattere e uniti nel dolore, possiamo diventare davvero una grande famiglia italiana che si rialza.
.
Non sarà certo un dolce a cambiare le cose ma mettere le mani in pasta mi aiuta a non pensare troppo.

Ingredienti

500 g di farina 0
50 g di burro morbido
300 ml di latte intero a temperatura ambiente
60 g di zucchero
20 g di lievito di birra
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di pasta d’arancia
                     o scorza grattugiata di una arancia
1 pizzico di sale
3-4 cucchiai di crema di nocciole fatta in casa
1 tuorlo
2 cucchiai di latte
zuccherini

Preparazione

In una tazza versare il latte con 1 cucchiaino di zucchero, tolto dal totale previsto in ricetta, e sciogliere il lievito. Successivamente aggiungere al liquido la vaniglia e la scorza dell’arancia.
Nella ciotola della planetaria o in una ciotola capiente se lavorate l’impasto a mano, versare la farina (meno un cucchiaio da tenere da parte fino a quando si sarà formato il panetto, nel caso fosse troppo morbido andrà aggiunto, caso contrario verrà lasciato da parte)  con il resto dello zucchero.
Iniziare ad impastare versando il composto di latte e quando gli ingredienti hanno formato un composto omogeneo unire il burro. Se una volta incorporato il burro il composto dovesse essere troppo morbido, unire il resto della farina tenuta precedentemente da parte.
Trasferire l’impasto sulla spianatoia, formare un panetto, tagliare la superficie a croce e mettere in una ciotola, coperto, a lievitare fino al raddoppio del suo volume (io nel forno con la luce accesa per 1 ora e mezza).

A lievitazione avvenuta, riprendere il panetto, tagliarlo in panetti dello stesso peso (la quantità dipende da quanto grandi preferite i panini) e formare dei dischetti.

Su ogni dischetto posizionare una quantità di crema di nocciole.
Chiudere sigillando bene i bordi e formare delle palline.

In una teglia quadrata foderata con carta forno, posizionare le palline a formare un cuscino.
Rimettere a lievitare per 30 minuti.
Nel frattempo scaldare il forno a 180°C.

Spennellare la superficie delle briochine con il tuorlo sbattuto mescolato con il latte e cospargere con gli zuccherini.
Infornare e cuocere per 20-25 minuti, controllando la superficie.

Ricetta Mini crespelle, ananas e crema alla vaniglia

Ricetta Mini crespelle, ananas e crema alla vaniglia
  • 4 pz fette di ananas pulite
  • 200 g latte
  • 200 g panna fresca
  • 125 g farina
  • 70 g mascarpone
  • 40 g rum
  • 2 pz uova
  • 1 pz baccello di vaniglia
  • 1 pz limone
  • cocco in scaglie
  • zucchero semolato
  • burro
  • zucchero a velo
  • menta
  • lievito in polvere per dolci
  • sale

Per la ricetta delle mini crespelle, ananas e crema alla vaniglia, separate i tuorli dagli albumi. Fate fondere 15 g di burro. Versate il latte nella farina e cominciate a mescolare con una frusta, unendo anche un pizzico di sale, una punta di lievito e 1 cucchiaino di zucchero semolato. Incorporate quindi i tuorli e il burro fuso. Montate gli albumi a neve e amalgamateli delicatamente al composto. Sciogliete una noce di burro in una padella capiente e versate 1 cucchiaio scarso di composto, formando una piccola crespella cuocetela per 1 minuto abbondante, quindi voltatela e fatela cuocere ancora per 30-40 minuto abbondante, quindi voltatela e fatela cuocere ancora per 6-7 crespelle alla volta), ungendo la padella di burro quando serve. Fondete in una padella 1 cucchiaio abbondante di zucchero semolato; unite le crespelle e lasciatele insaporire per 10 secondi, quindi voltatele e lasciatele sul fuoco ancora per 5 secondi. Frullate la panna fresca con 1 cucchiaio di zucchero a velo, il mascarpone e i semi del baccello di vaniglia, finché non otterrete una crema morbida. Tagliate a pezzi l’ananas. Scaldate in una padella 50 g di zucchero: quando comincerà a colorirsi, unite il succo di 1 limone
e il rum, lasciate sfumare e cuocete per 1 minuto. Togliete la padella dal fuoco e fatevi insaporire l’ananas. Distribuitelo nelle coppette con 2-3 crespelle, 1 cucchiaio di crema alla vaniglia. Completate con scaglie di cocco e foglioline di menta.

Proudly powered by WordPress