Tag: crema

» Crema di biscotti – Ricetta Crema di biscotti di Misya

Misya.info

Mettete i biscotti in un mixer e tritateli finemente.
Aggiungete zucchero e sale e continuate a frullare, quindi incorporate anche l’olio.

Infine aggiungete anche latte condensato e cannella e continuate a frullare fino ad ottenere una crema liscia.
Se dovesse risultare troppo densa (dipende dal tipo di biscotti che utilizzate e dall’utilizzo che dovete farne) aggiungete anche il latte.

La crema di biscotti è pronta: conservatela in frigo, in un barattolino a chiusura ermetica, fino a 5-6 giorni.

» Crema allo spumante – Ricetta Crema allo spumante di Misya

Misya.info

Innanzitutto incidete la bacca di vaniglia per tutta la lunghezza e raschiate via i semini con la lama di un coltello.

Mettete latte, spumante e vaniglia in un pentolino e portate a bollore.

Nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero, quindi aggiungete prima la fecola e poi il composto di latte filtrato.

Rimettete nel pentolino e iniziate la cottura, girando di continuo per non far attaccare o creare grumi.
Fate cuocere finché la crema non si rassoda.

La crema allo spumante è pronta, non vi resta che versarla nelle coppette monodose e farla raffreddare.

Crema di marroni o marronata

Crema di marroni o marronata

Adoro le castagne e prima che la stagione per gustarle finisca, ne faccio sempre scorta.
Di solito ne surgelo una certa quantità per farne caldarroste, un po’ le preparo già pronte da fare lessate e una consistente porzione la utilizzo per preparare la crema, di cui sono golosissima.
Non mancano ovviamente anche quelle tenute nello sciroppo di zucchero e vaniglia, da offrire a Natale.
A voi piacciono le castagne? E la crema?

Ingredienti

2 kg di marroni
600 g di zucchero
600 ml acqua
1 bacca di vaniglia bourbon
scorza pulita di un limone

Preparazione

Sbucciare le castagne e lessarle per 30 minuti in abbondante acqua bollente.
Trascorso il tempo scolare le castagne, lasciare intiepidire togliere la pellicina che le avvolge e passarle al passaverdura o con lo schiaccia patate, fino ad ottenere un composto farinoso ma non troppo asciutto.
Mettere il composto in casseruola con l’acqua, lo zucchero e i semi della vaniglia ( io ci metto anche il baccello pulito tenuto insieme da una garzina, in modo che non si rompa nella crema e  no trovarne i pezzi).
Portare il composto a leggero bollore mescolando con una frusta.
Aggiungere la buccia di limone a pezzi grossi (per poterla poi eliminare) e cuocere a fiamma bassa fino a quando non raggiungerà la consistenza della confettura.
Per ottenere una crema liscia io l’ho frullata con il mixer.
Versare la confettura ancora calda nei vasetti sterilizzati , chiudete bene e capovolgeteli lasciandoli così fino a completo raffreddamento.

Proudly powered by WordPress