Tag: Cacao

Deliziosi con ricotta e cacao

Deliziosi con ricotta e cacao

 

Un raggio un improvviso di sole giusto il tempo dello scatto, ha illuminato per un attimo il giardino e la teglia sul tavolo.

Non posso chiamarli biscotti o pasticcini e quindi chiamo queste delizie morbide alla ricotta semplicemente deliziosi. 

Ingredienti

 

250 g di ricotta

210 g di farina 00

40 g di cacao amaro

150 g di zucchero

1 uovo 

1/2 bustina di lievito per dolci ( 8 g)

.

a piacere  gocce di cioccolato per metà dell’impasto

Procedimento

Scaldare il forno a 180°C e foderare 2 teglie con carta forno.

In una ciotola setacciare la farina con il cacao e il lievito.

In un?altra ciotola versare la ricotta e mescolarla con lo zucchero. Aggiungere l’uovo, mescolare e unire anche l’aroma vaniglia.

A questo punto unire poco per volta gli ingredienti secchi alla crema di ricotta. 

Una volta aggiunta tutta la farina e ottenuto un compostocompatto e morbido, dividerlo in due parti e ad una di queste aggiungere un cucchiaio abbondante di gocce di cioccolato.

Con le mani appena umide o con lo spallinatore del gelato formare i due tipi di biscotti e allinearli sulle teglie prima preparate.

Alla parte di biscotti con lòe gocce di cioccolato, aggiungere sulla superficie altre gocce.

Infornare le teglie una per volta e cuocere i biscotti per 15-18 minuti, regolatevi in base al vostro forno e tenete conto che devono rimanere leggermente morbidi.

Una volta tolti dal forno, lasciarli raffreddare sulla teglia prima di servirli.

A piacere cospargerli con zucchero a velo.

Anna in Casa: ricette e non solo: Torta cacao e patate di Benedetta

Anna in Casa: ricette e non solo: Torta cacao e patate di Benedetta

 

Quando guardo la nostra casa mi si apre il cuore. Sono quasi undici anni che ci abitiamo e ogni mattina, quando apro le ante, la guardo e mi piace. E’ una casa semplice, non ha niente di speciale ma è luminosa e questo per me è tutto. Ogni sera, non importa quanto io sia stanca, prima di andare a letto sistemo tutto perchè la cosa che più mi piace quando scendo le scale e apro le ante è vedere ordine. Un’altra cosa che mi piace è fare colazione seduta con la porta della cucina aperta davanti a me, in questo modo vedo una parte del salotto. Se poi ad accompagnare la mia tazza di caffè lungo con un goccio di latte c’è una fetta di torta al cacao, beh la mattina inizia alla grande.

 

. La ricetta leggermente variata di questa golosa dolcezza adatta a tutti, è di Benedetta Rossi

 

Ingredienti

 

300 g di patate lessate

90 g di zucchero semolato

2 uova a temperatura ambiente

30 g di cacao in polvere

zucchero a velo

 

Procedimento

Scaldare il forno a 170°C e foderare una tortiera da 20 cm di diametro ( 18 se la volete più alta) con carta forno.

In una ciotola schiacciare le patate con lo schiacciapatate o con una forchetta e tenere da parte intanto che intiepidiscono.

Dividere i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve ben ferma, con 20 g dello zucchero previsto in ricetta (questo trucchetto serve per evitare che gli albumi si smontino subito intanto che aspettiamo di unirli agli altri ingredienti).

A parte montiamo con lo zucchero restante i tuorli. 

Aggiungere l’aroma vaniglia e successivamente le patate schiacciate, mescolare per amalgamare gli ingredienti.

Unire il cacao e continuate a mescolare.

A questo punto unire delicatamente gli albumi mescolando dal basso verso l’alto.

Versare il composto nello stampo prima preparato e infornare per 35-40 minuti, la torta cotta è morbida e leggermente cremosa.

 

Sfornare la torta e lasciarla raffreddare completamente prima di sformarla,

cospargerla di zucchero a velo e servirla.

Maritozzo al cacao: la ricetta firmata

Maritozzo al cacao: la ricetta firmata

La pasticciera Carmen Vecchione nel suo negozio Dolciarte ad Avellino sforna maritozzi al cacao che valgono il viaggio. O di provare a farli a casa con la sua ricetta

Il maritozzo è un classico, ma come tutti i classici è oggetto di rivisitazione. A Milano è diventato trendy, ci hanno dedicato una giornata nazionale (il #MaritozzoDay) e oramai è stato sdoganato ben oltre i confini della capitale. Uno delizioso lo si assaggia ad Avellino, nella pasticceria più famosa della città, ossia Dolciarte. Di speciale questa pasticceria ha almeno due cose: fa avanguardia ad Avellino (che non è esattamente il Quadrilatero della moda) e il pastry chef è una donna, Carmen Vecchione. Ha aperto la sua pasticceria nel 2008 insieme al fratello Stefano, dopo studi universitari in Economia e un’esperienza con lo chef Lino Scarallo. Il suo stile è moderno, ama sperimentare, e gli ingredienti sono di altissima qualità, con un occhio attento al territorio di origine che è l’Irpinia.
Conosciuta per il suo panettone, che sforna tutto l’anno, è una lievitista fuori classe e così croissant (e maritozzi) oltre che una selezione ben fornita di biscotteria, attraggono i clienti. A colazione è un via vai continuo e i pezzi più ambiti, come il maritozzo al cioccolato, vanno via come il pane. Merito anche della caffetteria e dei tavolini per sedersi nel retro e sfogliare riviste di settore e scegliere qualche volume dalla libreria ben fornita.

Il maritozzo lo fa classico, con impasto al cacao, pieno di panna montata e volendo con una spalmata di pistacchio. La versione al cacao è perfetta, poco dolce, ed ecco la sua ricetta.

Maritozzo al cacao

Per la briosce
900 g di farina di tipo 1
85 g di cacao
170 g di acqua
400 g di latte intero
200 g di lievito madre al secondo giro
200 g di zucchero
200 g di burro
85 g di pasta di mandarino
25 g di sale

Procedimento

Stemperare il cacao nell’acqua e mettere da parte. Mischiare latte e uova insieme al lievito al secondo giro, far ammorbidire, aggiungere la farina e il cacao reidradato con l’acqua. Impastare nella planetaria finché il composto è omogeneo, quindi aggiungere lo zucchero e lasciar impastare in planetaria per altri 10 minuti.

Aggiungere la pasta di mandarino, il burro e il sale. Impastare di nuovo nella planetaria finché il composto non diventa abbastanza elastico. Lasciare lievitare in frigorifero per tutta al notte.

Al mattino successivo togliere dal frigorifero e far lievitare a temperatura ambiente per un paio di ore.
Formare delle palline di impasto da 70/80 g e farle lievitare ancora a temperatura ambiente quando prendono di volume.

Infornare a 160°C per 20/25 minuti.

Per la pralina al pistacchio
300 g di pistacchi
180 g di zucchero
100 g d’acqua

Tostare i pistacchi nel forno a 120°C per 30 minuti. Poi in una casseruola antiaderente mettere i pistacchi tostati lo zucchero e l’acqua. Girare continuamente con fiamma moderata fino a che i pistacchi non si ricoprano con lo zucchero caramellato. Versare il tutto su un foglio di carta da forno e distanziare i pistacchi. Una volta raffreddati mettere i pistacchi caramellati in un frullatore con la lame ben affilate e renderli in pasta.

Per la farcitura
1 litro di panna al 36% di grassi
200 g di zucchero

Tagliare il maritozzo al centro. Mettere sul fondo una spalmata di pralinato al pistacchio e riempire tutto il maritozzo con panna montata.

Sfoglia la gallery

Proudly powered by WordPress