Tag: Cacao

Anna in Casa: ricette e non solo: Madeleine al cacao

Anna in Casa: ricette e non solo: Madeleine al cacao

Quest’anno sono in ritardo sulla mia solita tabella di marcia delle pulizie di primavera. Gli eventi degli ultimi mesi mi hanno fatto trascurare un po’ la casa ed ora sto cercando, tra una corsa e l’altra, di rimettermi in pari. 

Con i lavori più impegnativi e pesanti, direi che sono già a buon punto, mi mancano ancora le ante e gli infissi da passare con l’olio protettivo e il garage, da rassettare.

Certo il caldo non mi aiuta molto, ma quando mi metto in testa qualcosa, vado dritta alla meta e la mia è quella di finire tutto entro giugno.

Comunque nonostante le giornate piene, il tempo per preparare un dolcetto lo trovo sempre. 

Qualche giorno fa ho provato questa dolce ricetta di Loredana

Ingredienti

140 g di farina
2 uova
100 g di zucchero
40 ml di latte
60 g di burro
3 cucchiai di cacao amaro
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di lievito per dolci

Preparazione

In un pentolino fondere il burro nel latte e lasciare raffreddare.
In una ciotola montare le uova con lo zucchero e quando sono bianche e spumose, aggiungere il latte con il burro, mescolando di continuo.
Aggiungere l’estratto di vaniglia ed infine unire la farina, precedentemente setacciata con il cacao e il lievito.
Mescolare bene e coprire la ciotola con pellicola trasparente e mettere in frigorifero per un’ora (questo favorirà la formazione della cupoletta nella prima fase della cottura).
Scaldare il forno a 200°C e oliare leggermente lo stampo da madeleine.
Riempire con l’impasto le forme dello stampo per 2/3 e mettere di nuovo in frigorifero il composto in avanzo.
Infornare e dopo 5 minuti (la cupoletta tipica delle madeleine si sarà già gonfiata) abbassare la temperatura a 170°. Cuocere per altri 5 minuti.
Togliere dal forno e fare raffreddare leggermente prima di sformare i dolcetti.
Riportare la temperatura del forno a 200°C, riempire di nuovo le cavità dello stampo con l’impasto freddo e procedere alla cottura come indicato precedentemente.
Una volta completamente fredde, cospargere le madeleine con zucchero a velo.

    1. Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate riposare l’impasto in frigo per un’ora. Nel riposo in frigo è proprio il segreto per far gonfiare le Madeleine in forno e far formare la classica cupoletta per lo shock termico del passaggio dell’impasto freddo nel forno caldo. Preriscaldate il forno a 200°. Oliate uno stampo da madeleine e riempite ogni cavità per 2/3 con il composto appena estratto dal frigo.

    2. Trasferite lo stampo nel forno caldo e dopo 5 minuti di cottura (in pochissimi minuti si gonfieranno formando la cupoletta), abbassate la temperatura a 170° e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Lasciate raffreddare le Madeleine al cioccolato leggermente, sformatele e decoratele a piacere con lo zucchero a velo. Durante la cottura tenete il composto rimasto per prepararne altre sempre in frigo.


» Crostata base morbida al cacao

Misya.info

Montate bene le uova con lo zucchero, aggiungete latte, vaniglia e olio, quindi incorporate le polveri (farina, cacao, lievito e sale) setacciate.

Mescolate fino ad ottenere una pastella liscia e omogenea.

Versate l’impasto nello stampo furbo (quello con la scanalatura) imburrato e infarinato e cuocete per 20 minuti a 180°C in forno ventilato già caldo.
Una volta cotta, sfornate, lasciate raffreddare, quindi sformate e capovolgete su un piatto da portata.

Mentre la crostata si raffredda, preparate la glassa al cioccolato: spezzettatelo, quindi versateci sopra la panna bollente e mescolate fino ad ottenere una glassa fluida.

A questo punto non vi resta che farcire la base con la glassa, versandola nella scanalatura.

La crostata base morbida al cacao è pronta, non vi resta che decorarla a piacere con codette o zuccherini e servirla.

Torta vaniglia e cacao senza burro

Torta vaniglia e cacao senza burro

Da quello che leggo sui social, tutti siamo stanchi di questo freddo, della pioggia, delle giornate grigie e uggiose, ma sapete una cosa, io tutto sommato sono contenta. Volendo guardare i vari aspetti di questo tempo pazzerello, al primo posto ci metto che non devo dar da bere a fiori e giardino.
Se piove inoltre, posso accampare varie scuse, tra cui il non poter andare a camminare, il non dover lavare i vetri e il potermi chiudere in casa in tuta senza trucco e parrucco, ovviamente dopo aver sbrigato tutte le commissioni ed essere stata come di consueto dalla mamma. Bisogna pur vedere il bicchiere mezzo pieno no?

Ingredienti


300 g di farina 00
2 cucchiaio di cacao amaro
180 g di zucchero
2 uova intere
150 g di yogurt skir alla vaniglia
50 ml di latte
150 ml di olio di riso
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di aroma vaniglia

Preparazione

Scaldare il forno a 170°C. e foderare una tortiera da 24 cm di diametro con carta forno.
In una ciotola montare leggermente le uova con la vaniglia e lo zucchero.
Aggiungere lo yogurt e mescolare, poi il latte e l’olio di riso.
Infine unire la farina setacciata con il lievito.
A questo punto dividere l’impasto in due ciotole.
Ad una parte dell’impasto alla vaniglia unire il cacao setacciato e mescolare fino a completo assorbimento.
Versare nella tortiera alternando le cucchiaiate di impasto alla vaniglia a quello al cacao.
A piacere, con uno stecchini, formare dei ghirigori con gli impasti.
Infornare per 35-40 minuti, vale la prova stecchino.

Proudly powered by WordPress