Tag: asparagi ricette

Come cucinare un perfetto Toast da 3 stelle Michelin

Come cucinare un perfetto Toast da 3 stelle Michelin

Fatto in casa, dal pan brioche al prosciutto cotto artigianale: semplice ma ambizioso

Che cosa serve per 1 pane brioche
375 g di farina 0
140 g di burro
125 g di farina Manitoba
125 g di tuorli
75 g di uova
25 g di zucchero
15 g di sale
5 g di lievito di birra secco

Che cosa serve per farcire il toast: caciocavallo, prosciutto cotto artigianale

Per il pan brioche (stampo a cassetta da 2 litri)
Raccogliete nell’impastatrice planetaria tutti gli ingredienti con 100 g di acqua, lasciando da parte burro e sale. Impastate fino a una consistenza omogenea, quindi aggiungete sale e burro e continuate a lavorare finché l’impasto non sarà liscio e compatto e non si staccherà dal bordo della ciotola (ben incordato). Mettetelo a lievitare in un contenitore coperto per circa 2 ore a 26 °C (il volume deve raddoppiare). Ricavate infine un filone da 750-800 g e accomodatelo nello stampo; fatelo lievitare per circa 1 ora, a 26 °C. Cuocetelo a 180 °C per 40 minuti circa. Togliete il pan brioche dallo stampo e fate raffreddare.

Per farcire il toast
Per ogni toast tagliate 2 fette di pan brioche spesse 1,5 cm. Su una fetta ponete il prosciutto cotto tagliato fine, sull’altra due fette sottili di caciocavallo fresco.
Infornate a 170 °C per 6 minuti. Chiudete quindi il toast e tostatelo in padella per 2 minuti per lato. Servitelo subito, caldo.

Per il prosciutto
Preparate da voi anche il prosciutto, seguendo il nostro direttore-cuoco Niko Romito: tritate rosmarino, salvia, timo, maggiorana (10 g di ogni erba). Condite 1 kg di capocollo con 14 g di sale e il trito di erbe, avvolgetelo con la carta di alluminio e cuocetelo in forno a 68 °C per 12 ore. Infine sfornatelo, fatelo raffreddare ed eliminate l’involucro di alluminio. Copritelo con la pellicola e conservatelo in frigo.

Ricetta Tiramisù di pere con mousse alla vaniglia

  • 3 pere
  • 300 g latte
  • 200 g panna fresca
  • 80 g biscotti savoiardi morbidi
  • 45 g Grand Marnier
  • tuorli
  • uovo
  • zucchero semolato e a velo
  • limone
  • burro
  • vaniglia
  • lamponi
  • fragole
  • lingue di gatto

Per la ricetta del tiramisù di pere con mousse alla vaniglia, tagliate a metà le pere e privatele delle calotte. Sbucciatele, detorsolatele e tagliatele a spicchietti. Saltatele in una padella dove avrete sciolto una noce di burro, fi no al color nocciola. Dopo 3′ cospargetele con un bel cucchiaio di zucchero semolato, fatelo appenasciogliere per 1′ e mezzo, poi fi ammeggiate con il Grand Marnier. Spegnete e versate le pere con il loro sughino in un piatto.

Coprite il fondo di una pirofila (26×16 cm) con i savoiardi e disponetevi sopra le pere. Ba ete l’uovo e 2 tuorli con 70 g di zucchero semolato; in un pentolino, fate bollire il latte con una scorza di limone, poi versatelo sulle uova, fi ltrandolo. Versate il composto di uova sulle pere, affogandole, e infornate a 160 °C per circa 45′. Sfornate il “tiramisù” e fatelo raffreddare completamente. Sciogliete in un pentolino 80 g di zucchero semolato con un baccello di vaniglia aperto per il lungo.

Quando raggiunge i 113 °C versatelo a fi lo su 2 tuorli battuti e montateli con la frusta elettrica; continuate a montarli fi nché non saranno freddi. Incorporatevi, quindi, la panna dopo averla montata (mousse). Completate il “tiramisù” di pere ormai freddo con la mousse, poi guarnitelo con la frutta e lingue di gatto spezzettate. Spolverizzate con zucchero a velo.

le frittelle di zucca in due versioni. Quale preferite?

le frittelle di zucca in due versioni. Quale preferite?

Morbida e dolce, la zucca è l’ingrediente perfetto per preparare frittelle per la merenda o per l’antipasto finger food

La zucca è la regina dell’autunno ed è l’ingrediente perfetto per preparare tantissimi piatti, persino le frittelle, sia nella versione dolce, sia in quella salata. Volete provare? E da quale gusto vi farete sedurre? Mettete le mani in pasta e preparate le vostre frittelle di zucca!

La zucca giusta non è una sola

Non tutte le zucche sono uguali! Per queste preparazioni serve che la polpa della zucca sia ben soda e compatta, come quella delle zucche della varietà Delica, dalla buccia verde scuro e dalla polpa giallo intenso. La Delica ha un sapore molto dolce e la compattezza della sua polpa la rende perfetta per la preparazione delle frittelle. Un’altra zucca adatta per al cottura in forno è la Violina, dalla buccia rugosa e dalla polpa di un arancio intenso, con un retrogusto di nocciola.

Come pulire la zucca

Sfoglia la gallery

La ricetta delle frittelle dolci di zucca

Procuratevi 400 g di zucca già pulita e tagliata a pezzetti, 160 g di zucchero di canna, 280 g di farina di farro, la scorza grattugiata di un limone, un pizzico di cannella e di sale, 3 uova, 1 bustina di lievito per torte, olio per friggere. Per prima cosa stendete la zucca su una placca foderata di carta e infornatela a 180° per 30 minuti, sino a che non sarà morbida. Frullatela e poi unite la farina setacciata con il lievito. In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero e poi unitelo alla zucca. Aggiungete la scorza grattugiata di un limone, il sale, la cannella e mescolate bene. In una padella fate scaldare l’olio e poi, aiutandovi con un cucchiaio, fate scivolare una pallina di impasto e friggetela da entrambi le parti. Quando sarà dorata, scolatela con una schiumarola su un piatto con della carta assorbente, per togliere l’olio in eccesso. Servitele calde con una spolverata di zucchero a velo.

La ricetta delle frittelle salate di zucca

Preparate 250 g di zucca decorticata e tagliata a pezzetti, 2 uova, un cucchiaino di sale, 50 ml di latte, 2 cucchiai di pecorino o di Parmigiano Reggiano stagionato, 1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate, 200 g farina 00, 100 g di pinoli, olio per friggere. Per prima cosa cuocete in forno a 180° per 25 minuti la zucca stesa su una placca da forno foderata. Quando sarà cotta tritatela con un mixer. Unite alla zucca le uova, il latte e il sale. Mescolate bene e poi aggiungete il formaggio, il lievito e la farina setacciata. In una padella antiaderente fate tostare qualche minuto i pinoli e poi uniteli all’impasto di zucca. Versate l’olio in una padella e fatelo scaldare. Quando sarà pronto versate un cucchiaio di impasto e lasciate che si dori da entrambi i lati. Finite il composto, friggendo poche frittelle per volta per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi troppo. Scolatele, fatele asciugare su un piatto ricoperto da carta assorbente e poi servitele caldissime.

Nel tutorial qualche consiglio per delle frittelle di zucca perfette

Proudly powered by WordPress