Categoria: Ricette veloci

» Crumble di zucchine – Ricetta Crumble di zucchine di Misya

Misya.info

Innanzitutto lavate le zucchine, asciugatele, mondatele, tagliatele a dadini e fatele saltare in padella con sale e olio fino a renderle dorate.

Nel frattempo preparate la frolla per il crumble: mettete in una ciotola le 2 farine, il burro freddo di frigo e il parmigiano e lavorate con le dita fino ad ottenere un composto molto sbricioloso.

Versate le zucchine in una pirofila, creando uno strato omogeneo, quindi coprite in maniera uniforme con il composto sbricioloso.
Cuocete per circa 30 minuti o fino a doratura in forno ventilato preriscaldato a 180°C.

Il crumble di zucchine è pronto: lasciatelo intiepidire leggermente prima di servirlo.

un menù creativo per l’estate

un menù creativo per l'estate

Dall’antipasto alla rivisitazione di un primo piatto classico fino al tocco finale nei piatti di pesce: ricette (sorprendenti) con le ciliegie

Sono uno dei frutti per eccellenza della bella stagione, quando il caldo comincia a farsi sentire e si sente il bisogno di dolcezza e freschezza. Così le ciliegie diventano un frutto che mette d’accordo tutti, consumate al naturale o sotto forma di dolci o bevande tonificanti.

Ma basta fare uno sforzo di fantasia per dare spazio a questi frutti (anche nella varietà delle amarene) anche in ricette inconsuete nelle quali il loro sapore delicato ma particolare e la loro polpa morbida si sposano alla perfezione anche con ingredienti salati. Un modo di donare ai vostri menù una nota di gusto e colore inaspettati, non solo nelle insalate, ma anche prima dei dessert, sorprendendo i vostri ospiti.

Antipasto di ciliegie: spiedino agrodolce

Le ciliegie possono innanzitutto trovare spazio nel buffet degli antipasti con uno stuzzichino sfizioso e semplicissimo: gli spiedini agrodolci. Basta lavarle e denocciolarle per poi infilzarle a uno stecchino alternandole, ad esempio, a pomodorini tagliati a metà e bocconcini di mozzarella. Ma altri ingredienti possono essere altri formaggi dal sapore fresco, come il primosale, le olive o, se volete osare maggiormente, gamberi o pezzetti di pancetta ripassati in padella.

Nuova vita al risotto (con le ciliegie)

Passando ai primi un’altra ricetta classica può trovare una nuova vitalità con le ciliegie: il risotto. Basterà aggiungere i frutti denocciolati a pezzetti nella fase di cottura del riso insieme al brodo perché il sapore e il profumo delle ciliegie si trasmettano al piatto. Volete raggiungere un aroma più deciso? E allora utilizzate un po’ di stracchino o robiola accanto al Parmigiano Reggiano per la mantecatura.

L’abbinamento ciliegie-pesce

Cosa c’è di più estivo di un bel secondo di pesce? E anche qui le ciliegie possono fare la loro parte. In particolare si sposano bene con le ricette che non richiedono cottura come il carpaccio, ad esempio di spigola o pesce spada. Per amalgamare perfettamente i sapori cospargete con le ciliegie denocciolate e spezzettate (tenendone da parte il succo) il pesce condito con solo olio, sale, pepe ed erba cipollina; quindi emulsionate il succo raccolto delle ciliegie con quello di limone e irrorate il tutto con il composto ottenuto.

Se invece preferite un secondo di mare caldo, allora meglio limitare la presenza delle ciliegie al contorno mischiandole, dopo averle tagliate a metà e denocciolate, a zucchine e peperoni grigliati e aver fatto insaporire il tutto in una marinata di succo di limone, olio e aromi. Così avrete il perfetto accompagnamento per filetti di branzino o tranci di tonno impanati con pangrattato aromatizzato con spezie e poi cotti in forno.

Gazpacho: si fa anche con le ciliegie

Se infine volete una suggestione “esotica”, utilizzate le ciliegie per una variante del gazpacho spagnolo. Sistemate le ciliegie denocciolate a pezzetti, pomodori sbollentati e spellati, cipollotti a fettine e peperoni tagliati molto sottilmente in un contenitore, aggiungete acqua, olio e aceto (di vino o di mele a seconda dei vostri gusti) e frullate il tutto fino a ottenere un composto sufficientemente omogeneo e abbastanza liquido. Filtratelo per eliminare eventuali residui solidi e poi fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Servite con un filo d’olio a crudo e qualche foglia di menta.

Ricette con le ciliegie

Cous cous freddo, ricette e consigli

Cous cous freddo, ricette e consigli

Versatile, semplice da preparare, il cous cous in estate ha una marcia in più perché anche servito freddo è un piatto che può riservare grandi soddisfazioni. Ecco tre ricette e qualche consiglio per andare sul sicuro

Il cous cous è un piatto a base di granelli di semola di frumento scottati in acqua bollente. Sembra venire da lontano – la ricetta più conosciuta è quella che si prepara in alcuni paesi del Nord Africa – ma in realtà fa parte anche della cultura gastronomica italiana, specialmente di quella siciliana e di quella sarda. Il cous cous è molto versatile, si abbina bene con tanti ingredienti, è semplice da preparare e in estate ha una marcia in più. Ecco qualche trucco e tre ricette per preparare un ottimo cous cous freddo.

E poi lo sapevi che il couscous è un piatto italiano? 

Cinque trucchi per un cous cous perfetto

Preparare il cous cous è così semplice che anche un bambino ci potrebbe riuscire, ma per farlo come si deve è importante seguire questi cinque consigli. Per prima cosa, per cuocerlo non va fatto bollire. La semola va, invece, disposta in una teglia ampia e dal bordo alto, ricoperta a filo con l’acqua bollente già salata e lasciata riposare per qualche minuto. Per raggiungere il punto perfetto di cottura le proporzioni di acqua e cous cous devono essere di uno a uno. Per sgranare il cous cous, aggiungere un filo di olio e usare le dita, non la forchetta. E per finire non eccedere con il condimento, altrimenti si copre il sapore del cous cous. Ecco ora tre ricette per l’estate.

Avete mai pensato di poter profumare l’acqua del couscous?

Sfoglia la gallery

Cous cous di ceci, feta e verdure estive

Carboidrati, proteine e vitamine tutte racchiuse in un unico piatto, fresco e leggero. Per preparare il cous cous di ceci, feta e verdure estive servono 300 grammi di cous cous, 300 ml di acqua, 250 grammi di ceci lessati, due zucchine, un peperone rosso, una carota, un cipollotto, 50 grammi di olive nere denocciolate, 150 grammi di feta, olio, sale, pepe e menta fresca. Lavare tutte le verdure e tagliarle a dadini. Cuocerle in padella con un filo di olio iniziando dai peperoni e aggiungendo poi le carote, le zucchine e il cipollotto, in modo da preservarne la croccantezza. Far bollire l’acqua, salarla e versarla sul cous cous. Lasciare riposare cinque minuti e sgranare aggiungendo un filo di olio. Poi versarlo in una ciotola, aggiungere le verdure dopo averle salate, le olive, la feta tagliata a cubetti e i ceci. Condire con olio e pepe, aggiustare di sale e guarnire con le foglie di menta.

Perché non provare: Le nostre ricette per il cous cous vegetariano

Insalata di cous cous allo zafferano e alici

Per l’insalata di cous cous allo zafferano e alici occorrono 300 grammi di cous cous, 300 ml di acqua, 50 grammi di capperi sott’aceto, 80 grammi di olive taggiasche denocciolate, un pomodoro cuore di bue, quattro pomodorini, mezzo limone, 12 alici fresche, olio, sale, pepe, una bustina di zafferano e un rametto di basilico. Scaldare l’acqua, salarla, aggiungere lo zafferano e versarla sul cous cous. Lasciare riposare cinque minuti e sgranare con le dita aggiungendo un filo d’olio. Sfilettare le alici, condirle con succo di limone, olio, sale e pepe e scottarle in padella a fuoco vivo per due minuti. In una ciotola versare il cous cous, le olive, i capperi, il pomodoro cuore di bue fatto a dadini. Insaporire con un filo d’olio e una macinata di pepe. Riempire dei coppapasta con il cous cous condito e guarnire con le alici, i pomodori divisi a metà e i ciuffetti di basilico.

Cous cous con pesto di erbe aromatiche e mandorle

Gli ingredienti per il cous cous con pesto di erbe aromatiche e mandorle sono 300 grammi di cous cous, 300 ml di acqua, due cipollotti, un mazzetto misto di coriandolo, timo e menta, un paio di peperoni rossi sott’aceto, un cucchiaio di mandorle spellate, 600 grammi di petto di pollo, un cucchiaio di farina, un cucchiaino di paprika, mezzo limone, olio, pepe e sale. Mettere nel mixer le erbe aromatiche, i cipollotti, le mandorle, il succo e la scorza di mezzo limone, un filo d’olio e frullare il tutto, fino a ottenere un composto cremoso. Far bollire l’acqua e versarla sopra il cous cous, lasciare riposare cinque e minuti e sgranarlo con le dita. A questo punto versarlo in una ciotola, condirlo con il pesto di erbe aromatiche e i peperoni tagliati a filetti. In un piatto versare la farina e la paprika, impanare il petto di pollo tagliato a cubetti, farli saltare in padella con un filo di olio e adagiarli sopra il cous cous.

5 Motivi per inserire il couscous nel tuo menu

Sfoglia la gallery

Proudly powered by WordPress